730 INTEGRATIVO “TIPO 2”: QUANDO PRESENTARLO

730 INTEGRATIVO “TIPO 2”: QUANDO PRESENTARLO

730 INTEGRATIVO “TIPO 2”: QUANDO PRESENTARLO

Il sostituto d’imposta che comunica all’Agenzia delle entrate di non essere tenuto a effettuare il conguaglio e che, quindi, di conseguenza non procederà al versamento di eventuali rimborsi o trattenute, riceverà una email da parte dell’Agenzia che lo invita ad accedere all’ultima dichiarazione 730 presentata per visualizzare comunicazioni importanti. Tale situazione si può verificare sostanzialmente in 2 casi, così riassumimibili: il contribuente ha un nuovo sostituto, per esempio perché ha cambiato lavoro, o nel secondo caso, perchè non ha nessun sostituto.

L’operazione per ottenere il rimborso spettante è semplice. Il contribuente può presentare direttamente un modello 730 integrativo di “tipo 2”, utilizzando le funzionalità presenti nell’applicativo web, indicando il sostituto tenuto a effettuare le operazioni di conguaglio oppure può delegare tale operazione ad un Caf o ad un professionista abilitato. Si ricorda che la presentazione del 730 integrativo di tipo 2 attraverso l’applicazione web dell’Agenzia deve essere effettuata entro il 10 novembre 2021.

Lascia un commento