ACCENTRAMENTO ASSICURATIVO INAIL: LE DOMANDE ENTRO IL 15 SETTEMBRE

ACCENTRAMENTO ASSICURATIVO INAIL: LE DOMANDE ENTRO IL 15 SETTEMBRE

ACCENTRAMENTO ASSICURATIVO INAIL: LE DOMANDE ENTRO IL 15 SETTEMBRE

​Entro giovedì 15 settembre i datori di lavoro che esercitano l’attività in più sedi possono presentare all’INAIL un’istanza per richiedere l’accentramento assicurativo presso un’unica sede.

Le aziende, se interessate, possono presentare una domanda per l’accentramento delle posizioni assicurative (il PAT), in modo da ottenere la verifica presso un’unica sede. Tuttavia, si può richiedere l’accentramento soltanto se si tratta di lavori diversi da quelli a carattere temporaneo, lavori classificabili alla stessa voce di tariffa e se i differenti luoghi di lavoro sono ricompresi in diverse circoscrizioni INAIL territoriali. In generale, la denuncia dei lavori ed eventuali modificazioni, la denuncia degli infortuni e tutte le comunicazioni all’Istituto assicuratore devono essere fatte nella sede circoscrizionale dell’istituto assicuratore nella quale si svolgono i lavori. In deroga a questo principio, però, l’INAIL può concedere un’autorizzazione al datore di lavoro che eserciti lavori in più luoghi a presentare la relativa denuncia presso un’unica Sede. La richiesta deve riguardare tutti i lavori classificati alla stessa voce di tariffa, perché non è possibile concedere autorizzazioni parziali.

ASCOLTA IL PODCAST!

Come presentare la domanda

L’istanza deve essere presentata in modalità telematica o PEC alla Direzione regionale o provinciale dell’INAIL competente per territorio, in base al carattere della richiesta. All’interno della domanda è necessario indicare: il codice fiscale e/o la partita IVA della ditta che chiede l’accentramento; la sede dell’istituto presso la quale si chiede l’accentramento; la copia di eventuali precedenti provvedimenti di accentramento contributivo concessi dall’istituto e la Sede competente; l’elenco di tutte le posizioni assicurative (PAT) oggetto dell’accentramento e la descrizione dettagliata delle lavorazioni svolte nei diversi luoghi di lavoro. Infine, è importante tenere a mente che l’accentramento delle posizioni assicurative è valido per l’anno successivo all’accoglimento della richiesta. Di conseguenza, la domanda presentata entro il 15 settembre 2022 sarà valida per l’accentramento delle posizioni assicurative nel 2023.

GUARDA IL VIDEO!