L’agricoltura italiana è la più green d’Europa, ma con sempre meno terreni agricoli

L’Italia festeggia il primato per l’agricoltura più green d’Europa. Non mancano, però, i problemi legati ai terreni agricoli che sono sempre meno.

agricoltura green italia

Agricoltura green Italia

L’Italia festeggia il primato per l’agricoltura più green d’Europa. Non mancano, però, i problemi legati ai terreni agricoli che sono sempre meno.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, l’agricoltura in Italia è stata nominata quella più green di tutta l’Europa. Il nostro Paese, infatti, può vantare ben 320 alimenti riconosciuti tra DOP e IGP, oltre 5.400 specialità ottenute secondo le regole tradizionali e 415 vini DOC e DOCG. E non solo, grazie alle sue 86 mila aziende agricole si conferma anche la leadership del settore biologico.

ASCOLTA IL PODCAST!

Per non parlare della percentuale di prodotti agroalimentari extracomunitari con residui chimici irregolari, che risulta essere di appena lo 0,6%. Un risultato molto rilevante se consideriamo che la media degli altri paesi si aggira intorno al 6,5%.

Però, nonostante questi importanti traguardi, diminuisce sempre di più il numero dei terreni agricoli. Infatti, a causa dell’abbandono e della cementificazione si è perso circa il 30% della superficie agricola. Per un totale di poco più di 12 milioni di ettari. Sono dati piuttosto preoccupanti, visto che ad oggi più della metà della superficie nazionale è utilizzata dal settore agricolo.

Proprio per questo motivo, durante la Giornata Mondiale dell’Ambiente si è sollevato anche il problema dei cambiamenti climatici. Ma anche la necessità di attuare nuovi piani di intervento per la manutenzione, il risparmio e il recupero delle acque. Anche attraverso il potenziamento delle infrastrutture e la creazione di bacini per la raccolta dell’acqua piovana.

GUARDA IL VIDEO!