ANPAL: PUBBLICATE FAQ SUL FONDO NUOVE COMPETENZE

ANPAL: PUBBLICATE FAQ SUL FONDO NUOVE COMPETENZE

ANPAL: PUBBLICATE FAQ SUL FONDO NUOVE COMPETENZE

L’Anpal ha reso disponibili sul proprio portale istituzionale ulteriori FAQ in materia di Fondo Nuove Competenze, il fondo per l’innovazione rivolta ai datori di lavoro e ai lavoratori e che favorisce il rilancio delle politiche attive.

PRESENTAZIONE DOMANDA

Lo stesso lavoratore non può essere contemporaneamente destinatario di interventi di sostegno al reddito e di interventi finanziati dal FNC che copre gli oneri delle ore di lavoro rimodulate e destinate alla formazione.

L’utilizzo del FNC non ha conseguenze preclusive di questo tipo: la finalità del Fondo è proprio quella di aiutare la ripresa delle attività e accompagnare lo sviluppo delle competenze necessarie per i lavoratori rispetto al fabbisogno del datore di lavoro.

In materia di formazione dei Dirigenti, si applicano i principi previsti dalla contrattazione collettiva e dai relativi accordi interconfederali. Gli accordi collettivi devono essere sottoscritti a livello aziendale o territoriale da associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, o dalle loro rappresentanze sindacali operative in azienda ai sensi della normativa e degli accordi interconfederali vigenti.

PROGETTO FORMATIVO E SOGGETTO EROGATORE

I lavoratori destinatari degli interventi formativi devono essere individuati in sede di accordo sindacale in relazione ai fabbisogni del datore di lavoro in termini di nuove o maggiori competenze a seguito delle innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo di prodotto o servizi in risposta alle mutate esigenze produttive dell’impresa, di conseguenza, il progetto formativo deve definire gli obiettivi da perseguire per ciascun lavoratore o per ciascuna tipologia di lavoratori.

COSTI

Il FNC rimborsa il costo delle ore di lavoro destinate alla formazione. Il rimborso viene quantificato e autorizzato da ANPAL e il pagamento sarà effettuato da INPS sull’IBAN indicato dall’azienda con le percentuali previste dall’art. 6 dell’Avviso:

  • 70% a titolo di anticipazione,
  •  30% a saldo.