ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE NOVEMBRE 2022: ECCO LE DATE DI PAGAMENTO

ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE NOVEMBRE 2022: ECCO LE DATE DI PAGAMENTO

ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE NOVEMBRE 2022: ECCO LE DATE DI PAGAMENTO

Il pagamento dell’Assegno Unico e Universale del mese di novembre 2022, sia a domanda sia su RdC, inizierà a partire dalla prossima settimana.

Assegno Unico e Universale a domanda

Sono previsti a partire dal 15 novembre i pagamenti per l’Assegno Unico e Universale a domanda, ovvero la rata ordinaria di novembre su novembre, in quanto molte delle rate arretrate sono state fornite nei primi giorni di questo mese, dal 2 all’11. Tuttavia, è importante ricordare che la data di pagamento dell’Assegno Unico e Universale a domanda non è fissa e uguale per tutti e può cambiare da persona a persona, di mese in mese, in base alle elaborazioni, controllabili dal sito INPS.

Assegno Unico e Universale su RdC

In merito all’Assegno Universale integrato sul Reddito di Cittadinanza, come sempre si aprirà una finestra di elaborazione a recupero di alcuni arretrati subito dopo l’elaborazione RdC di metà mese, cioè quella rivolta a nuove domande e rinnovi. Tali recuperi saranno chiaramente parziali e non per tutti quelli che, ad esempio, a novembre, attendono ancora elaborazioni relative a marzo o aprile. Molti di questi arretrati, così come alcuni importi parziali, o le maggiorazioni per la disabilità dei figli, saranno recuperati nel conguaglio di fine anno dell’assegno unico universale, che si terrà a febbraio/marzo 2023. Invece, il pagamento ordinario dell’Assegno Unico sul Reddito di Cittadinanza, quindi rata di ottobre a novembre, arriverà, come sempre, dopo l’elaborazione ordinaria RdC di fine mese che, per ragioni di calendario, potrebbe essere anticipata di qualche giorno.

Assegno Unico e Universale nel 2023

Il 2023, però, porterà anche un’altra sorpresa, cioè un aumento degli importi dell’Assegno Unico. Infatti, in maniera simile a come funzionano le pensioni, l’Assegno Unico viene rivalutato ogni anno rispetto al costo della vita, sia negli importi sia negli scaglioni ISEE che servono per determinare gli importi. Di conseguenza, visto quanto sia alta l’attuale inflazione, è possibile ipotizzare che questo aumento sia piuttosto sostanzioso. Ovviamente, per sapere l’importo definitivo, bisognerà attendere le successive determinazioni e soprattutto le rilevazioni ISTAT.

GUARDA IL VIDEO!