Aggiornamento pagamenti Assegno Unico di Maggio 2023: Novità su RDC e recupero scolastico

Nuove date di pagamento per l’Assegno Unico a domanda di maggio. Nuovi conguagli e arretrati sull’Assegno Unico su RdC. Novità sul Reddito di Cittadinanza per quel che riguarda il recupero dell’obbligo scolastico.

assegno unico maggio

Assegno Unico maggio

Nuove date di pagamento per l’Assegno Unico a domanda di maggio. Nuovi conguagli e arretrati sull’Assegno Unico su RdC. Novità sul Reddito di Cittadinanza per quel che riguarda il recupero dell’obbligo scolastico.

Assegno Unico e Universale a domanda e integrato su RdC

Continua la pubblicazione delle date di pagamento per il mese di maggio. Dopo gli accrediti del 22 maggio, INPS ha pubblicato nuove date per il 23, il 25 e fino al 29 maggio. Ma attenzione perché, a differenza di ciò che accade di solito, molte di queste date non si trovano sul fascicolo previdenziale. È possibile trovarle nella sezione del sito INPS dedicata all’Assegno Unico e Universale, oppure dall’app INPS mobile che è sempre bene controllare.

ASCOLTA IL PODCAST!

Come sempre, non è che tutti i pagamenti siano già disposti, c’è ancora qualche elaborazione che manca all’appello che arriverà nei prossimi giorni.

Nel frattempo, parlando di Assegno Unico integrato su RdC, INPS sta continuando a effettuare conguagli e recuperi dello scorso anno, per ora fino a maggio 2022. Anche qui, ognuno dovrà controllare per sé la propria situazione, dal sito INPS o dall’APP INPS mobile. 

Reddito di Cittadinanza

C’è una novità che riguarda il recupero scolastico. Com’è noto, la legge di bilancio ha apportato diverse modifiche a RdC. Una di queste riguarda i percettori RdC tra i 18 e 29 anni che non hanno rispettato l’obbligo scolastico. In altre parole, sono andati via da scuola prima di quando stabilito dalla legge. Per continuare a ricevere RdC, queste persone dovrebbero iscriversi ai percorsi di istruzione dei CPIA, Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA). Ora, per questa disposizione, si era in attesa di un protocollo tra Ministero del Lavoro e Ministero dell’Istruzione che, al momento, non ci risulta pervenuto.

Però, in una recente nota proprio del Ministero dell’Istruzione, sono indicate le scadenze per le iscrizioni a questi percorsi entro il 31 maggio 2023. Tuttavia, c’è una speciale deroga proprio per i percettori di Reddito di Cittadinanza e per i futuri Assegno di Inclusione e Supporto per la Formazione e il Lavoro. 

Ora, visto che anche le due nuove misure che sostituiranno RdC, in particolar modo il Supporto per la Formazione e il Lavoro, saranno vincolate al completamento della scuola dell’obbligo, potrebbe essere una buona idea contattare il centro per l’istruzione degli adulti più vicino per verificare la propria situazione.

GUARDA IL VIDEO!