Attività per il Supporto Formazione e Lavoro: Ecco quali scegliere

Per ricevere il Supporto Formazione e Lavoro, oltre a possedere tutti i requisiti, bisogna partecipare a specifiche attività per ottenere il pagamento mensile di 350 euro. 

Attività Supporto Formazione Lavoro

Attività Supporto Formazione Lavoro

Per ricevere il Supporto Formazione e Lavoro, oltre a possedere tutti i requisiti, bisogna partecipare a specifiche attività per ottenere l’assegno mensile da 350 euro. 

Il Ministero del Lavoro ha fatto un breve elenco di tutte le attività a cui è possibile partecipare per poter beneficiare del Supporto per la Formazione e il Lavoro e ricevere il pagamento da 350 euro al mese.

ASCOLTA IL PODCAST!

Attività di orientamento

L’attività di orientamento è suddivisa in due categorie: l’orientamento di base e l’orientamento specialistico.

Orientamento di base

L’orientamento di base è un servizio che analizza la situazione del mercato del lavoro locale e le competenze della persona. In questo modo, potrà facilmente indirizzare l’interessato verso le offerte di lavoro o di formazione che più si adattano al suo profilo professionale.

Orientamento specialistico

L’orientamento specialistico è praticamente lo step successivo. Una volta svolto l’orientamento di base, quello specialistico ha lo scopo di rendere la persona più autonoma, in modo che possa ricostruire e valorizzare la propria esperienza professionale e formativa. Successivamente, sulla base delle proprie esigenze e capacità, la persona sarà indirizzata verso un percorso di inserimento o reinserimento lavorativo, di qualificazione o di riqualificazione professionale o di autoimpiego. 

Accompagnamento al lavoro

È un servizio gestito dai centri per l’impiego e dalle agenzie per il lavoro che mira a supportare la persona nella ricerca lavorativa. Per fare questo, l’accompagnamento al lavoro prevede diverse attività, ad esempio, un aiuto su come si scrive il CV e la lettera di accompagnamento. Oppure una preparazione su come si svolge un colloquio di lavoro o il tutoraggio.

Attività di tirocinio per il Supporto Formazione Lavoro

Gestito sempre dai centri per l’impiego e le agenzie per il lavoro. Si tratta di un servizio grazie al quale è possibile svolgere un’esperienza formativa in una delle aziende convenzionate. Alla fine dell’attività si potrà ricevere l’attestato di partecipazione. Naturalmente, la scelta dell’azienda sarà fatta sulla base delle competenze professionali della persona.

Incontro tra domanda e offerta

Anche in questo caso, la gestione è affidata ai centri per l’impiego e alle agenzie per il lavoro che, sulla base di ciò che le imprese stanno cercando, inseriscono o reinseriscono la persona nel mondo del lavoro. Nello specifico, presentano i profili dei lavoratori alle imprese, contattano i candidati per verificare la loro disponibilità, svolgono un’attività di preselezione delle candidature e supportano all’inserimento lavorativo.

Formazione

Il suo obiettivo è quello di presentare tutte le offerte formative disponibili sia sul territorio regionale che nazionale. Per poter partecipare a questa attività bisognerà sempre rivolgersi ai centri per l’impiego o alle agenzie per il lavoro.

Mobilità territoriale tra le attività per il Supporto Formazione Lavoro

Offre l’opportunità di spostarsi fuori dalla propria residenza per lavoro o formazione. Naturalmente, sono previsti degli incentivi per sostenere le spese di spostamento. Ancora una volta, bisognerà rivolgersi ai centri per l’impiego e alle agenzie per il lavoro. Si occuperanno di informare la persona interessata di tutte le opportunità presenti sul territorio nazionale ed europeo e degli incentivi per la mobilità.

Lavori Socialmente Utili e Progetti Utili alla Collettività

Si tratta, sostanzialmente, di progetti da svolgere all’interno del proprio comune di residenza per un minimo di 8 ore fino a un massimo di 16 ore settimanali.

Attività di autoimpiego per il Supporto Formazione Lavoro

È quando si ha intenzione di avviare un’attività di lavoro autonomo. Per favorire e facilitare il processo, i centri per l’impiego e le agenzie per il lavoro offrono servizi di orientamento e assistenza specifici, per poi presentare una panoramica generale degli enti disposti a supportare l’avvio dell’impresa. 

Servizio Civile e Universale

Rientra tra le attività previste per il Supporto per la Formazione e il Lavoro anche il Servizio Civile e Universale. Dedicato ai giovani tra 18 e 28 anni, è un’occasione di crescita sia professionale che personale. Si può svolgere in Italia o all’estero e si tratta di una serie di enti che propongono progetti specifici per i diversi settori di intervento. Ad esempio, i settori dell’assistenza, della protezione civile e del patrimonio ambientale/storico/artistico/culturale. Ma sono inclusi anche i settori dell’agricoltura, della promozione della pace tra i popoli e della promozione della cultura italiana all’estero.

GUARDA IL VIDEO!