Aumento pensioni dicembre 2023: Perequazione, tredicesima, quattordicesima e bonus 155 euro

Tra anticipo della perequazione, tredicesima, quattordicesima e bonus 155 euro, alcuni pensionati troveranno un aumento sulle pensioni di dicembre. La conferma arriva direttamente da INPS, che ci fa sapere di aver completato i calcoli per le pensioni di dicembre.

Aumento pensioni dicembre

Aumento pensioni dicembre

Tra anticipo della perequazione, tredicesima, quattordicesima e bonus 155 euro, alcuni pensionati troveranno un aumento sulle pensioni di dicembre. La conferma arriva direttamente da INPS, che ci fa sapere di aver completato i calcoli per le pensioni di dicembre.

Con il messaggio n. 4050 del 15 novembre, INPS riassume tutti i conti che ha fatto per le pensioni di dicembre. I pensionati potranno controllare il loro cedolino della pensione più o meno dal 20 novembre o direttamente con il pagamento, da venerdì 1° dicembre.

ASCOLTA IL PODCAST!

Anticipo della perequazione

L’anticipo della perequazione è il celebre scarto dello 0,8% tra inflazione provvisoria e quella definitiva dello scorso anno. In teoria, questo conguaglio sarebbe arrivato a gennaio ma, dopo una serie di cose, il decreto anticipi lo ha programmato a dicembre. In sostanza, questo conguaglio spetta per tutti i mesi di pensione del 2023. Perciò, la pensione sarà già conguagliata per la rata di dicembre e della tredicesima. In aggiunta a tutti gli arretrati per i mesi da gennaio a novembre. 

Ma attenzione. Anche questo 0,8% è al lordo per le pensioni che sono soggette a IRPEF, cioè quelle che fanno reddito. Inoltre, si tratta di un importo rivalutato secondo le solite fasce di perequazione. In altre parole, spetta come 0,8% pieno solo a chi ha pensioni fino a 2.100 euro. Mentre, man mano che sale la pensione, questo 0,8% diminuisce gradualmente.

Tabelle INPS sull’aumento delle pensioni di dicembre

I valori che INPS riporta nelle tabelle del suo messaggio sono sostanzialmente gli stessi delle precedenti. Per fare qualche esempio, l’importo definitivo dell’invalidità civile per il 2023 senza maggiorazioni, sarà di  di 316 euro. Quindi, si riceveranno per dicembre con circa 25 euro di arretrati. A parità di condizioni, per l’assegno sociale l’importo definitivo massimo per il 2023, cioè la rata di dicembre, sarà di 507 euro circa. A cui spettano circa 41 euro di arretrati. L’importo del trattamento minimo, usato anche come riferimento per le altre prestazioni, arriva a 567,93 euro. Come arretrati, sia per gli over che per gli under 75, ci sarà quasi una cinquantina di euro. Per una pensione di 1.000 euro, ci saranno circa 88 euro di arretrati, e così via.

Aumento pensioni: Bonus 155 euro di dicembre

Il messaggio INPS aggiunge anche che circa 346 mila pensionati riceveranno anche il bonus 154,94 euro, chiamato anche bonus tredicesima o bonus 155 euro. Brevemente, si tratta di un importo aggiuntivo che spetta a quei pensionati con pensioni previdenziali o lavorative, che hanno pensioni più basse del trattamento minimo. Non spetta, invece, a chi riceve trattamenti di natura assistenziale, ad esempio l’assegno sociale o l’assegno mensile di invalidità civile.

Quattordicesima di pensione

Infine, il messaggio INPS ricorda anche che circa 150 mila pensionati riceveranno a dicembre la quattordicesima di pensione. Si tratta, in particolare, di quei pensionati con pensioni previdenziali o lavorative, che rientrano nei requisiti reddituali previsti. Ma che hanno raggiunto i 64 anni dopo luglio oppure sono andati in pensione proprio da quest’anno.

GUARDA IL VIDEO!