Aziende avicole italiane: Fatturato da record, ma produzione in crisi

Nonostante le aziende avicole italiane abbiano un fatturato record di oltre 7 miliari di euro, la produzione di questi alimenti è in difficoltà.

Aziende avicole italiane

Aziende avicole italiane

Nonostante le aziende avicole italiane abbiano un fatturato record di oltre 7 miliari di euro, la produzione di questi alimenti è in difficoltà.

Le carni bianchi, dal coniglio al pollame, e le uova sono due cibi molto importanti nella nostra alimentazione. Tuttavia, le aziende avicole italiane stanno riscontrando delle difficoltà nella produzione. Infatti, da ottobre 2021 a maggio 2022 il settore ha dovuto affrontare l’influenza aviaria, che ha provocato danni per ben 262 milioni di euro e un calo produttivo dell’11,2%.

ASCOLTA IL PODCAST!

A peggiorare la situazione, ci sono i danni dell’alluvione in Emilia-Romagna, una tra le prime regioni per produzione di carne avicola. Segue il problema inflazione, che ha provocato un rallentamento dei consumi e un aumento del 23% dei costi produttivi.

Un’altra preoccupazione per il settore riguarda le notizie che arrivano da Bruxelles. In particolare, le misure sul benessere animale e la direttiva su emissioni industriali e imballaggi. Queste iniziative, infatti, rischiano di provocare un ulteriore danno al settore e nuovi aumenti per i consumatori.

In ultimo, secondo Unaitalia, l’associazione delle industrie delle carni avicole e delle uova, Bruxelles non prende in considerazione i grandi passi avanti fatti dal settore dell’avicoltura italiana. Aggiunge, poi, che secondo gli ultimi dati, la produzione avicola già consuma il 50% in meno di Co2 rispetto alla media mondiale.

GUARDA IL VIDEO!