BIGLIETTI ONLINE: MISURE PER PARCHI DIVERTIMENTO E SPETTACOLI VIAGGIANTI

BIGLIETTI ONLINE: MISURE PER PARCHI DIVERTIMENTO E SPETTACOLI VIAGGIANTI

BIGLIETTI ONLINE: MISURE PER PARCHI DIVERTIMENTO E SPETTACOLI VIAGGIANTI

IL QUESITO

L’istanza riguarda le attività di spettacolo viaggiante e parchi di divertimento, esonerate dall’obbligo di emissione di biglietti nominativi. Secondo l’istante, la richiesta di raccogliere il numero di cellulare dell’acquirente e conseguente invio di sms comporta gravosi adempimenti per l’organizzatore e più tempo per l’acquisto online per l’utente; lo preoccupa anche il rispetto delle norme sulla conservazione dei dati personali che richiedono un’attenta, e più costosa, gestione del dato; inoltre, il divieto di vendere a un solo cliente non più di 10 biglietti impedisce di fatto la vendita a gruppi organizzati o tour operator reca un ingente danno economico. L’istante aggiunge che il provvedimento agenziale non tiene conto che il parco giochi è esonerato dall’obbligo di emissione dei biglietti nominativi e, infine, ai parchi divertimento, ammessi ad annullare gli abbonamenti a data libera entro il quinto giorno dalla fine della stagione, verrebbe impedito di annullare questi titoli a fine stagione, ostacolando stampa massiva e pre-stampa. L’istante quindi sostiene che tali aspetti non debbano riguardare i parchi divertimento, esonerati dalla emissione di biglietti nominativi e quindi dagli adempimenti connessi alla implementazione dei sistemi di biglietteria

 LA RISPOSTA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Innanzitutto L’Agenzia ricorda che fino al 5 marzo 2021 sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento, oltre ai teatri, sale da concerto e cinema.Con la risposta a consulenza giuridica n. 2 del 9 febbraio 2021, l’ Agenzia delle Entrate chiarisce che: i distributori automatici di biglietti di trasporto e sosta sono esclusi dall’obbligo di memorizzazione elettronica e invio telematico dei corrispettivi.Le misure attuative per la realizzazione dei sistemi di biglietterie automatizzate per le attività di spettacolo e intrattenimento, indicate nel Capo II del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 27 giugno 2019, si applicano anche agli spettacoli viaggianti e ai parchi di divertimento.Il contrasto al “bagarinaggio”, escluso per queste attività, è trattato nell’apposito Capo III dello stesso provvedimento.

Lascia un commento

×