Bisfenolo di tipo A: I rischi per la salute e dove si trova

Il bisfenolo A rappresenta vari rischi per la salute e il sistema immunitario dei cittadini, a prescindere dall’età. È questo il risultato dell’ultima analisi dell’autorità europea per la salute alimentare.

bisfenolo a rischi

Bisfenolo a rischi per la salute e dove si trova

Il bisfenolo A rappresenta vari rischi per la salute e il sistema immunitario dei cittadini, a prescindere dall’età. È questo il risultato dell’ultima analisi dell’autorità europea per la salute alimentare.

Secondo il parere scientifico dell’EFSA, autorità europea della sicurezza alimentare, il Bisfenolo di tipo A è una sostanza chimica che, mischiata ad altre, serve a produrre plastiche e resine molto diffuse nei prodotti di uso quotidiano. Ad esempio, giocattoli, inchiostri e CD. Ma spesso, i composti chimici che utilizzano il bisfenolo sono utilizzati anche anche per bottiglie riutilizzabili o contenitori di cibi o bevande.

ASCOLTA IL PODCAST!

Il fatto che il bisfenolo fosse in qualche maniera nocivo per la salute era già stato stabilito qualche tempo fa. Infatti, dal 2018 si è vietato l’uso di questa sostanza per i biberon e i prodotti per bambini. Questo perché c’era il rischio che la sostanza chimica potesse passare, anche se in piccolissima parte, dai contenitori direttamente agli alimenti. Quindi, essere ingerita oppure assorbita direttamente dalla pelle. 

Bisfenolo A: I rischi secondo l’EFSA

In tempi più recenti, l’EFSA è tornata sulla questione con un nuovo parere scientifico. Lo studio in questione ha evidenziato che il bisfenolo di tipo A potrebbe causare problemi per il sistema immunitario. Può portare allergie e disturbi autoimmuni. Ma non escludono potenziali danni anche al sistema riproduttivo o a quello metabolico.

Per questa ragione, secondo l’EFSA, la dose giornaliera tollerabile, cioè la quantità di bisfenolo A entro cui non dovrebbe creare problemi, scende a 0,2 nanogrammi per chilogrammo di peso corporeo della persona.

GUARDA IL VIDEO!