bonus 200 350 euro

Bonus 200-350 euro: Come funziona, a chi spetta e requisiti

Quasi 100 mila persone potranno ottenere un bonus fino a 350 euro contro l’inflazione. Ma attenzione, non è per tutti. Solo per alcune categorie che lo scorso anno erano state escluse dai bonus 200 e 150 euro.

Innanzitutto, chiariamo che non si tratta di un nuovo bonus, ma dello stesso bonus che molti hanno già ricevuto a luglio e a novembre dello scorso anno, rispettivamente da 200 e 150 euro. Ma questa volta tocca ad alcune categorie di lavoratori che erano rimasti esclusi per questioni burocratiche. Più precisamente, secondo le stime del Ministero del Lavoro di qualche mese fa, si tratterà di quasi 80 mila persone in totale. 30 mila sono lavoratori autonomi, 30 mila sono gli studenti specializzandi in medicina e 20 mila gli altri professionisti iscritti alle gestioni INPS.

https://open.spotify.com/episode/3hjBxnwtndAnL7LkniYQk9?si=d3251743bf0546ce
ASCOLTA IL PODCAST!

Bonus 200-350 euro: I requisiti

Visto che si tratta di due bonus diversi accorpati in uno, l’importo finale dipenderà dall’unico requisito che cambia tra i due, cioè il reddito complessivo nel 2021 di chi fa domanda. Se questo reddito è stato più basso di 20 mila euro, allora spetterà un unico bonus da 350 euro. Al contrario, se il reddito complessivo del 2021 è stato più alto di 20 mila euro, ma non più alto di 35 mila euro, allora il bonus sarà di 200 euro.

In merito agli altri requisiti, invece, rimangono identici. Ad esempio, si deve risultare già iscritti alla gestione autonoma INPS e avere un’attività lavorativa al 18 maggio 2023. Ma, sempre con riferimento al 18 maggio, non si deve essere titolari di una pensione diretta. Non solo, entro la stessa data si deve avere almeno un versamento contributivo alla propria gestione per il periodo che va dal 1° gennaio 2020 ed entro il 18 maggio 2022.

Come presentare la domanda

Dato che si tratta di un’indennità una tantum, questo bonus non potrà spettare se si è già ricevuto un altro qualsiasi dei bonus 200 o 150 euro per altre ragioni. Tutti questi dati saranno autocertificati e sottoposti a controllo da parte di INPS nella domanda. Questa domanda si può presentare autonomamente sul sito INPS, se si ha lo SPID, dal punto di accesso alle prestazioni non pensionistiche. In alternativa, si potrà presentare la domanda tramite patronato o Contact Center INPS

Le domande per il bonus 200-350 euro esclusi si chiuderanno il 30 aprile 2023. Da quel momento in avanti, INPS procederà all’elaborazione delle richieste e le metterà in pagamento secondo l’ordine di presentazione.

GUARDA IL VIDEO!