BONUS 200 EURO DI LUGLIO: ECCO COME FARE IL RIESAME

BONUS 200 EURO DI LUGLIO: ECCO COME FARE IL RIESAME

BONUS 200 EURO DI LUGLIO: ECCO COME FARE IL RIESAME

Il bonus 200 euro a domanda è rivolto alle categorie come co.co.co., stagionali, agricoli, lavoratori dello spettacolo che non rientravano nel pagamento in automatico. Ma cosa bisogna fare se la domanda è stata respinta anche se si è in possesso di tutti i requisiti?

Può accadere che, a seguito dei controlli automatizzati, la richiesta non venga accolta nonostante siano presenti tutti i requisiti previsti dalla legge. In questo caso, si può presentare un’istanza di riesame e l’INPS con il messaggio n. 4314 spiega come fare. L’Istituto fa riferimento a tutte quelle categorie di lavoratori che per accedere all’indennità una tantum devono necessariamente presentare domanda, e cioè: i lavoratori co.co.co, lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti, lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo; lavoratori autonomi occasionali privi di partita IVA; lavoratori incaricati alle vendite a domicilio.

ASCOLTA IL PODCAST!

Il messaggio chiarisce che l’istanza di riesame deve essere presentata entro 90 giorni a partire dal 30 novembre 2022 (quindi entro il 25 febbraio 2023) . Per presentare richiesta di riesame, bisogna accedere alla stessa sezione del sito INPS in cui è stata presentata la domanda “Indennità una tantum 200 euro”. Inoltre, per le domande che risultano nello stato “Respinta” è disponibile la lista dei motivi di reiezione. Premendo il tasto “Chiedi riesame”, è possibile inserire la motivazione della richiesta e, attraverso la funzione “Allega documentazione”, i documenti previsti per il riesame. Infine, INPS ricorda che il bonus 200 euro non è riconosciuto ai lavoratori che hanno già beneficiato, ad altro titolo, di una delle indennità una tantum pari a 200 euro.

GUARDA IL VIDEO!