BONUS VACANZE: ATTENZIONE ALLE TRUFFE!

BONUS VACANZE: ATTENZIONE ALLE TRUFFE!

BONUS VACANZE: ATTENZIONE ALLE TRUFFE

L’AdE invita a prestare massima attenzione a chiunque fosse interessato ad usufruire dell’agevolazione, a seguito delle numerose segnalazioni dei contribuenti

Sono numerose le insidie ed i tentativi di truffa che si celano dietro il bonus vacanze: si va dagli account di Instagram che offrono la possibilità di convertire in denaro i bonus che i cittadini hanno attivato attraverso la App IO ma non ancora utilizzato per un soggiorno turistico, agli account o banner che pubblicizzano offerte turistiche particolarmente allettanti e che, una volta ottenuti il codice fiscale del cittadino e il codice univoco o il QR-code del bonus vacanze, vengono chiusi e scompaiono dal web. L’Agenzia delle Entrate ricorda che l’iter per poter usufruire dell’agevolazione è uno solo: 

  1. il bonus e gli altri dati devono essere comunicati al fornitore del servizio turistico solo al momento dell’effettivo pagamento della vacanza;
  2.  Il fruitore del bonus deve comunicare al fornitore il codice univoco o esibire il QR-code, insieme con il proprio codice fiscale, che sarà riportato sulla fattura o documento commerciale emesso a fronte del pagamento;
  3. il fornitore verifica la validità del bonus inserendo il codice univoco, il codice fiscale del cliente e il corrispettivo dovuto nell’apposita procedura web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia;
  4. solo in caso di esito positivo, con relativa conferma al sistema, l’applicazione dello sconto e il bonus si può considerare correttamente utilizzato.

L’Agenzia delle Entrate, il Mibact e PagoPa Spa hanno già avviato le opportune verifiche rispetto ai casi segnalati e invitano i cittadini a utilizzare il bonus seguendo le indicazioni, come espressamente previsto dalle norme. 

Lascia un commento

×