Calendario pagamenti INPS di Giugno 2023: Pensioni, Assegno Unico, RdC, Ds Agricola

Novità e calendario dei pagamenti INPS dal 23 al 30 giugno: cedolino pensioni, Assegno Unico, RdC e non solo…

Calendario pagamenti INPS Giugno

Calendario pagamenti INPS Giugno

Novità e calendario dei pagamenti INPS dal 23 al 30 giugno: cedolino pensioni, Assegno Unico, RdC e non solo…

Cedolino delle pensioni di luglio

INPS, dopo un po’ di attesa, ha finalmente pubblicato il cedolino delle pensioni di luglio 2023. Questo cedolino è di particolare importanza perché riporterà, per chi ne ha diritto, sia l’importo dell’aumento delle minime, sia la quattordicesima. Ma anche tutti i vari conguagli, le trattenute IRPEF, addizionali e così via. Insomma, il risultato di ciò che i pensionati troveranno in Poste dal 1 luglio o in banca dal 3 luglio.

ASCOLTA IL PODCAST!

Il calendario dei pagamenti INPS: Assegno Unico e Universale di giugno

Sono in arrivo nuovi pagamenti per la rata di giugno, dal 26 al 29 del mese. Si tratta di quei pagamenti che hanno ricevuto modifiche rispetto ai mesi precedenti o per nuove domande in assoluto. Come sempre, per chi non ha ancora le date, i pagamenti della rata di giugno continueranno anche nei primi giorni del mese di luglio. Come sempre, ognuno dovrà controllare la propria data dal sito INPS. 

È importante sottolineare che su questa rata continueranno i conguagli in negativo, anche per quelle famiglie a cui INPS ha sbagliato il conguaglio.

Reddito e Pensione di Cittadinanza

Non dovrebbero esserci problemi per la ricarica ordinaria del mese di giugno, prevista per il canonico 27. Naturalmente, per chi avrà un’elaborazione con esito positivo. Anche su questo versante, però, i problemi non mancano. A partire dall’incerto destino delle circa 400 mila famiglie che, a luglio, si troveranno a ricevere l’ultima mensilità RdC per il 2023. Inoltre, decreto lavoro permettendo, si troveranno a entrare da settembre nella nuova misura prevista dal governo per gli occupabili, il cosiddetto Supporto per la Formazione e il Lavoro. A cui, però, per ragioni di requisiti economici, non potranno rientrare tutti.

A seguire la ricarica RdC ordinaria di giugno 2023, ci sarà l’elaborazione dell’Assegno Unico e Universale integrato su RdC, rata ordinaria di maggio. Oppure un possibile arretrato, in base ai casi.

Pagamenti INPS di giugno non in calendario

I pagamenti non calendarizzati sono quelli che, letteralmente, arrivano quando capita. Ad esempio, la Disoccupazione Agricola 2023, riferita quindi al 2022, per cui le date continuano e continueranno a comparire sempre in maniera sparsa.

Oppure, il bonus per la disabilità dei figli, per cui ci si avvicina al termine della prima fase delle domande. Quindi iniziano ad arrivare i primi esiti, ma proprio come lo scorso anno, molte domande risultano “accolte con riserva”. Questo accade perché i fondi sono molto limitati e la graduatoria di pagamento dà preferenza alle famiglie con ISEE più basso. Ad ogni modo, da circolare INPS i primi pagamenti 2023 dovrebbero iniziare ad arrivare dalla fine di giugno/inizio luglio. Mentre gli arretrati continueranno ad arrivare in maniera sparsa.

L’ultimo è il bonus asilo nido. Continuano i pagamenti dei rimborsi, sempre sparsi, ma occhio alla scadenza del 30 giugno per l’invio delle fatture dello scorso anno.

GUARDA IL VIDEO!