CARTA ITTICA REGIONALE: IL NUOVO REGOLAMENTO DEL VENETO

CARTA ITTICA REGIONALE: IL NUOVO REGOLAMENTO DEL VENETO

CARTA ITTICA REGIONALE: IL NUOVO REGOLAMENTO DEL VENETO

Da gennaio 2023 entrano in vigore la Carta Ittica Regionale e il nuovo Regolamento Regionale per la pesca e l’acquacultura in Veneto.

Approvati dalla Giunta Regionale del Veneto, la Carta Ittica e il nuovo Regolamento sono strumenti di pianificazione e regolamentazione che uniformano le attività di pesca dilettantistico sportiva, pesca professionale e acquacoltura nel pieno rispetto della normativa a tutela dell’ambiente e dell’ecosistema.

ASCOLTA IL PODCAST!

Nello specifico, la Carta Ittica Regionale ha l’obiettivo di accertare la consistenza del patrimonio ittico, le potenzialità produttive delle acque e i criteri ai quali deve attenersi la coltivazione. Si suddivide in vari bacini idrografici, all’interno dei quali vengono definite delle zone omogenee che possono essere sia di acqua dolce che di acque lagunari salmastre.

Cristiano Corazzari, assessore regionale alla Pesca, ha commentato che questi nuovi strumenti permetteranno una gestione uniforme di tutte le attività della pesca e di acquacoltura nel Veneto, tenendo conto delle esigenze dei pescatori e tutelando l’ecosistema. Inoltre, grazie alla Carta, adesso i pescatori avranno a disposizione una mappatura dettagliata di tutti i corsi d’acqua, in modo tale che sapranno con certezza dove e come svolgere le loro attività rispettando l’ambiente. La Carta, infatti, stabilisce delle regole molto rigide per la tutela dell’habitat e per le azioni di ripopolamento, individuando i quantitativi, le specie da introdurre e quelle che, invece, sono vietate.

GUARDA IL VIDEO!