CONGEDO COVID-14: ECCO LA PROCEDURA PER LE DOMANDE

CONGEDO COVID-14: ECCO LA PROCEDURA PER LE DOMANDE

CONGEDO COVID-14: ECCO LA PROCEDURA PER LE DOMANDE

Disponibile la procedura per l’invio on line delle domande di congedo straordinario, per sospensione attività in presenza nelle zone rosse, per figlio con disabilità grave, o per chiusura centri assistenziali

L’INPS, con il messaggio n. 515 del 5 febbraio 2021, rende noto che è disponibile e già operativa procedura per la compilazione e l’invio on line delle domande di “congedo straordinario per sospensione attività in presenza delle classi II e III media in zona rossa o su tutto il territorio nazionale per figlio con disabilità grave per scuole di ogni ordine o grado o per chiusura centri assistenziali”

1. BENEFICIARI

Il congedo, introdotto dal decreto Ristori, può essere richiesto dai genitori, lavoratori dipendenti:– in caso di sospensione dell’attività didattica in presenza di scuole secondarie di primo grado, frequentate dai figli, situata in una delle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto, zone rosse;– in caso di sospensione della didattica in presenza di scuole di ogni ordine e grado o in caso di chiusura dei centri diurni a carattere assistenziale, frequentati dai figli in situazione di disabilità grave, indipendentemente dallo scenario di gravità e dal livello di rischio in cui è inserita la regione dove è ubicata la scuola o il centro di assistenza.
Attenzione: ricordiamo che il congedo può essere fruito da uno solo dei genitori oppure da entrambi, ma non negli stessi giorni.Inoltre, sono esclusi i lavoratori autonomi e quelli iscritti alla Gestione separata INPS e i lavoratori dipendenti per cui è possibile svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile; non è obbligatoria la convivenza del genitore con il figlio per il quale si richiede il congedo.

2. ESCLUSIONI

Il congedo parentale straordinario non spetta:– ai nuclei con un solo genitore lavoratore;– ai nuclei con un genitore in Naspi, cassa integrazione, ecc.;– ai nuclei con un genitore disoccupato o non lavoratore;– ai nuclei con figli di età superiore a 12 anni.

3. DURATA

La durata massima del congedo, che non potrà essere richiesta per i giorni precedenti il 9 novembre 2020, coincide con il periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza, per cui sarà erogata al lavoratore, un’indennità pari al 50% della retribuzione e riconosciuta la relativa contribuzione figurativa.

4. DOMANDA

La domanda deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso uno dei seguenti canali:– portale web dell’Istituto, se si è in possesso del codice PIN rilasciato dall’Istituto (oppure di SPID, CIE, CNS);– tramite il Contact center;– tramite i Patronati, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

5. PERIODI INDENNIZZABILI

Il congedo per sospensione dell’attività didattica in presenza delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado può essere fruito dai genitori lavoratori dipendenti per i figli alunni di scuole per le quali sia stata disposta la sospensione dell’attività didattica in presenza, situate nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto (c.d. zone rosse).La domanda può riguardare anche periodi di astensione antecedenti alla data di presentazione della stessa, ma comunque non anteriori al 9 novembre 2020.Il congedo straordinario per i genitori di figli con disabilità in situazione di gravità può essere fruito durante i periodi di sospensione dell’attiva didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado o di chiusura di centri diurni a carattere assistenziale disposti con provvedimento adottato a livello nazionale, locale o dalle singole strutture scolastiche.

6. INCOMPATIBILITÀ

Non è possibile fruire del congedo negli stessi giorni in cui l’altro genitore:– svolge attività di lavoro in modalità agile concesso per esigenze legate allo stesso figlio;– fruisce del congedo, per lo stesso figlio.

7. CALCOLO INDENNITÀ 

L’indennità spettante si calcola con riferimento alla retribuzione media globale giornaliera del periodo di paga quadrisettimanale o mensile scaduto ed immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha avuto inizio il congedo.Quindi, va preso a riferimento il 50% dell’imponibile previdenziale del mese precedente o busta paga precedente (escludendo il rateo giornaliero relativo alla tredicesima mensilità, premi o mensilità o trattamenti accessori).

Lascia un commento

×