Congedo di paternità: Le novità INPS sulle dimissioni

Arrivano da INPS i chiarimenti su come devono comportarsi i datori di lavoro in caso di dimissioni del lavoratore durante il congedo di paternità.

congedo paternità dimissioni

congedo paternità dimissioni

Arrivano da INPS i chiarimenti su come devono comportarsi i datori di lavoro in caso di dimissioni del lavoratore durante il congedo di paternità.

Il messaggio INPS n. 1356 si occupa di dimissioni presentate durante il congedo di paternità obbligatorio o alternativo. In questi casi il datore di lavoro deve comunque versare il cosiddetto ticket di licenziamento. Infatti, il datore di lavoro deve provvedere all’adempimento contributivo per le interruzioni del rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Il periodo interessato inizia dai due mesi prima la data presunta del parto, fino al compimento di un anno di età del bambino.

https://open.spotify.com/episode/2TQmKhMvCVR98795Z3ODDR?si=f8f747540be142d8
ASCOLTA IL PODCAST!

Cosa fare in caso di dimissioni durante il congedo di paternità

L’obbligo in questione è in vigore dal 13 agosto 2022 e INPS chiarisce che per le dimissioni del padre lavoratore presentate prima del messaggio n. 1356 pubblicato il 12 aprile 2023, il datore di lavoro deve versare il ticket di licenziamento entro il 16 luglio per evitare sanzioni e interessi.

L’obbligo si applica anche sul rapporto di lavoro di operaio agricolo a tempo indeterminato. Oppure, di apprendista a tempo indeterminato alle dipendenze di imprese cooperative e dei loro consorzi, inquadrati nel settore agricoltura.

Il valore del ticket di licenziamento individuale per il 2023 è pari a 603,10 euro per ogni anno di lavoro del dipendente. Fino a un massimo di 1.809,30 euro. Questo per i contratti di durata pari o superiore a 36 mesi. La quota mensile per l’anzianità inferiore a 12 mesi è di 50,26 euro.

Infine, il messaggio INPS del 12 aprile 2023 specifica che i datori di lavoro dovranno indicare in Uniemens il codice <TipoCessazione> ”1S”. Se, invece, la cessazione è avvenuta prima della pubblicazione di questo messaggio, allora la comunicazione dovrà essere effettuata entro il 16 luglio. Bisognerà inserire il nuovo codice <Tipo Cessazione> “1S” e il codice “M400”.

GUARDA IL VIDEO!