CONGEDO PARENTALE 2022: ECCO COSA CAMBIA

CONGEDO PARENTALE 2022: ECCO COSA CAMBIA

CONGEDO PARENTALE 2022: ECCO COSA CAMBIA

A partire dal 13 agosto entrano in vigore le novità previste per il congedo parentale 2022: il decreto legislativo n. 150 ha, infatti, introdotto nuove disposizioni che favoriscano la conciliazione dei tempi vita-lavoro delle famiglie e adesso, con il messaggio n. 3066 dell’INPS, arrivano anche tutte le prime indicazioni operative da seguire per il riconoscimento dell’indennità.

Le nuove disposizioni hanno l’obiettivo di migliorare la conciliazione tra vita lavorativa e vita familiare per tutti i lavoratori che svolgono ruoli di cura come genitori o prestatori di assistenza, e raggiungere una effettiva parità di genere sia sul lavoro che in famiglia. Una delle novità principali è il congedo di paternità obbligatorio di 10 giorni fruibile dal padre lavoratore dipendente tra i due mesi precedenti e i cinque successivi al parto, anche in caso di nascita o morte perinatale del bambino. I giorni di congedo saranno fruibili dal padre anche durante il congedo di maternità della madre lavoratrice e sono compatibili con la fruizione (non negli stessi giorni) del congedo di paternità cosiddetto “alternativo”.

https://open.spotify.com/episode/0cgnneiPee829zwwaMjOM2?si=7c5e35ebfeb04a75
ASCOLTA IL PODCAST!

Per quanto riguarda, invece, le lavoratrici autonome, il diritto all’indennità giornaliera è ora riconosciuto anche nei periodi precedenti i due mesi prima del parto, in caso di gravi complicanze della gravidanza o di persistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza, accertate dalla ASL. Infine, in merito al congedo parentale, ci sono due novità importanti. La prima è che possono beneficiare dell’indennità anche i genitori che hanno figli fino ai 12 anni d’età, il limite di età era precedentemente fissato a sei anni; la seconda è che i periodi indennizzabili (con una diversa ripartizione) possono arrivare complessivamente fino a un massimo di nove mesi e non più sei come era disposto prima dalla normativa.

GUARDA IL VIDEO!