Danni apicoltura Toscana: Il risarcimento non basta

Nella primavera del 2021 in Toscana ci sono stati gravi danni al settore dell’apicoltura a causa di forti gelate. Dopo due anni sono finalmente arrivati i risarcimenti per le perdite di produzione, ma sembrerebbero non bastare.

Danni apicoltura Toscana

Danni apicoltura Toscana

Nella primavera del 2021 in Toscana ci sono stati gravi danni al settore dell’apicoltura a causa di forti gelate. Dopo due anni sono finalmente arrivati i risarcimenti per le perdite di produzione, ma sembrerebbero non bastare.

Le gelate del 2021 hanno provocato forti danni al settore dell’apicoltura nella Regione Toscana. A tal proposito, sia le aziende per le produzioni vegetali sia quelle apistiche avevano fatto una richiesta per ricevere degli indennizzi. Entrambe chiedevano 20,8 milioni di euro per le coltivazioni e 4,4 milioni per l’apicoltura.

ASCOLTA IL PODCAST!

Lo scorso 19 maggio c’è stata l’approvazione del piano di riparto del fondo nazionale per il risarcimento di questi danni. Tuttavia, il provvedimento ha destinato 18,9 milioni di euro alle coltivazioni e 1,8 milioni all’apicoltura. Naturalmente, la differenza è piuttosto evidente.

Infatti, se per le produzioni vegetali l’indennizzo è superiore al 90% del valore dei danni, per il settore apistico il risarcimento equivale solo al 40% del valore dei danni. A tutto ciò, si aggiunge anche la difficoltà che l’apicoltura sta riscontrando a causa dei cambiamenti climatici, che portano ad una riduzione della produzione e a spese sempre più alte.

Proprio per questo, il settore chiede un’integrazione della dotazione finanziaria per l’apicoltura che sia in grado di coprire le spese necessarie a restaurare i danni. Il tutto, in tempi piuttosto celeri, visto che sono serviti poco più di due anni per il primo iter di pagamenti.

GUARDA IL VIDEO!