DICHIARAZIONE IMU: PROROGATA LA SCADENZA

DICHIARAZIONE IMU: PROROGATA LA SCADENZA

DICHIARAZIONE IMU: PROROGATA LA SCADENZA

Il termine per la trasmissione era previsto per la fine di questo mese, ma ora con l’intervento del governo tramite il decreto semplificazioni, dal 30 giugno, la scadenza slitta direttamente a fine anno. L’invio della dichiarazione IMU potrà essere quindi effettuato entro il 31 dicembre 2022.  

L’obbligo ricade su tutti i soggetti passivi possessori di immobili, il cui possesso ha subito delle variazioni rispetto all’anno precedente. Ciò significa che la dichiarazione non deve essere fatta ogni anno, ma solo nel caso cui l’immobile abbia subito effettivamente dei cambiamenti. La dichiarazione, in modalità cartacea o telematica, va presentata al Comune in cui si trovano gli immobili ed è obbligatoria per le strutture che godono di riduzioni d’imposta (come ad esempio fabbricati inagibili, di interesse storico o artistico); e nei casi in cui il Comune non possieda le informazioni necessarie per verificare il corretto pagamento delle imposte.

ASCOLTA IL PODCAST!

A seguito dell’approvazione della proroga, la scorsa settimana, in conferenza stato-città, è stato anche semplificato e aggiornato il modulo 2022 per la dichiarazione. Ora infatti, se un nucleo familiare stabilisce la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale o in comuni diversi, l’esenzione IMU potrà essere applicata per uno solo di questi immobili. Inoltre, è stato stabilito che la dichiarazione va presentata anche nel caso in cui il contribuente abbia usufruito di benefici fiscali introdotti con la pandemia Covid. Di conseguenza, chi nel 2021 è stato esonerato dal versamento IMU (totale o parziale) causa Covid, deve ora compilare e inviare la dichiarazione.

GUARDA IL VIDEO!