DICHIARAZIONE PRECOMPILATA 2021: DISPONIBILE DAL 10 MAGGIO

DICHIARAZIONE PRECOMPILATA 2021: DISPONIBILE DAL 10 MAGGIO

DICHIARAZIONE PRECOMPILATA 2021: DISPONIBILE DAL 10 MAGGIO

A partire da lunedì 10 maggio, l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione sul suo sito internet il modello 730/2021 già precompilato.

1. CHI

Soggetti interessati sono i lavoratori dipendenti o pensionati, i quali possono anche incaricare il proprio sostituto di imposta, il centro di assistenza fiscale o il professionista abilitato, ma in tal caso devono conferire apposita delega per l’accesso al 730 precompilato. In ogni caso, l’interessato può conoscere chi ha effettuato l’accesso al 730 precompilato, collegandosi alla area specifica presente sul sito dell’Agenzia.

2. MODALITÀ DI FRUIZIONE 

I dati già contenuti nel 730/2021 precompilato, sono tratti da:

  • FRONTESPIZIO: Certificazione Unica e Anagrafe tributaria
  • PROSPETTO DEI FAMILIARI A CARICO: Certificazione Unica
  • QUADRO A: Redditi dei terreni Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e banche dati immobiliari
  • QUADRO B: Redditi dei fabbricati Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e banche dati immobiliari e Certificazione Unica – Locazioni brevi
  • QUADRO C: Redditi di lavoro dipendente e assimilati Certificazione Unica
  • QUADRO D: Altri redditi Certificazione Unica
  • QUADRO E: Oneri e spese Comunicazioni oneri deducibili e detraibili, dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e Certificazione Unica
  • QUADRO F: Acconti, ritenute, eccedenze e altri dati Certificazione Unica, dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e pagamenti e compensazioni con F24
  • QUADRO G: Crediti d’imposta Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente e compensazioni con F24 e Certificazione Unica.

3. ERRORI

In caso di redditi non veritieri o mancanza degli oneri detraibili, si può integrare il 730.
La responsabilità per l’indicazione di detrazioni/deduzioni errate è sempre del contribuente, anche nel caso in cui la dichiarazione sia presentata dal Caf o dal professionista.

La dichiarazione precompilata non verrà sottoposta a controllo formale:

  • se è inviata senza modifiche, ovvero si accettano i dati come proposti dall’Agenzia delle Entrate;
  • nel caso in cui le modifiche apportate non dovessero incidere sulla determinazione della imposta finale.

4. COME ACCEDERE

Per accedere al modello 730/2021 precompilato, bisogna entrare in una apposita sezione del sito della Agenzia (https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/portale/) utilizzando:

  1. un’identità SPID – Sistema pubblico d’identità digitale;
  2. CIE – Carta di identità elettronica;
  3. le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps;
  4. CNS – Carta Nazionale dei Servizi

5. PRESENTAZIONE

Il contribuente può presentare direttamente il 730/2021 precompilato utilizzando il sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, o può presentarlo:

  • al proprio sostituto d’imposta, nel caso in qui questi abbia espresso la volontà di di prestare assistenza fiscale;
  • ad un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato.

In questi casi il lavoratore o pensionato deve consegnare un’apposita delega per l’accesso al proprio modello 730 precompilato.

Attenzione: oltre alla delega per l’accesso, bisogna consegnare anche il modello 730-1 in busta chiusa. Tale modello riporta la scelta per destinare l’8, il 5 e il 2 per mille dell’Irpef, che deve essere consegnato anche se non si vuole esprimere alcuna scelta.
Il sostituto d’imposta consegnerà successivamente una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione, modello 730-3, con l’indicazione del rimborso che sarà erogato e delle somme che saranno trattenute.
È necessario inoltre consegnare copia della documentazione necessaria per verificare la conformità dei dati riportati nella dichiarazione; gli originali restano al contribuente mentre il Caf/professionista conserva la copia.