DISCOUNT E SUPERMERCATI: CRESCE IL FATTURATO

DISCOUNT E SUPERMERCATI: CRESCE IL FATTURATO

DISCOUNT E SUPERMERCATI: CRESCE IL FATTURATO

Nel mese di giugno, rispetto allo stesso periodo del 2021, si registra un’importante crescita del fatturato dei discount, che si attesta a +10,5%. Ma cresce anche il fatturato dei supermercati con un +8,9% e specialisti Casa&Persona +7,6%. Secondo gli esperti si tratta della testimonianza di una “contromisura all’inflazione”.

Dall’ultima analisi condotta da NielsenIQ, azienda specializzata in ricerche di mercato, intitolata “Lo stato del Largo Consumo in Italia“, si evidenzia mensilmente lo scenario dei consumi e delle abitudini di acquisto delle famiglie italiane nella Grande distribuzione organizzata (Gdo). Secondo questo studio, tra i prodotti più venduti a giugno ci sono i dessert freschi, l’olio di semi di girasole e la carne. Le categorie di prodotti, cosiddette più dinamiche nella spesa degli italiani, riguardano la macelleria e polleria (+10,2%), pane, pasticceria e pasta (+16,1%). Calano, invece, gli acquisti per la pescheria (-6,9%).

ASCOLTA IL PODCAST!

Complessivamente, però, i consumi evidenziano che per il fresco si registra un +8,0% e un +8,7% per il Largo Consumo Confezionato, mentre il comparto No Food aumenta del +0,5%. Dallo studio è poi emerso che il fatturato della distribuzione totale Italia a giugno è pari a 11,8 miliardi di euro con un andamento positivo del +8,0% rispetto al 2021. L’inflazione teorica nel Largo Consumo Confezionato, cioè il settore di mercato che comprende tutti i beni di consumo primario e i prodotti confezionati dall’industria, a giugno si attesta intorno al +7,9%, ma le variazioni della scelta di prodotti nel carrello e di preferenza di canale di acquisto, analizzati da NielsenIQ, riducono l’impatto del 0,6% portando le variazioni reali dei prezzi al 7,3% .

GUARDA IL VIDEO!