Domanda NASpI e DIS-COLL: Come capire quale richiedere

INPS ha introdotto una nuova funzione che riduce la possibilità di commettere errori nella presentazione della domanda di NASpI e DIS-COLL.

Domanda NASpI e DIS-COLL

Domanda NASpI e DIS-COLL

INPS ha introdotto una nuova funzione che riduce la possibilità di commettere errori nella presentazione della domanda di NASpI e DIS-COLL.

Tramite il messaggio n. 3388, INPS fa sapere di aver realizzato un nuovo servizio, migliore dal punto di vista della semplificazione e della proattività, grazie agli interventi finanziati dal PNRR. Il nuovo servizio è dotato di un’interfaccia che aiuta l’utente a capire quale sia la prestazione più adatta al suo caso. Quindi, se NASpI o DIS-COLL, in base alla tipologia della sua ultima attività lavorativa.

https://open.spotify.com/episode/5Hmp6ot0ObztGTot6zjNAw
ASCOLTA IL PODCAST!

In questo modo, spiega l’Istituto, l’utente è più consapevole nella fase di presentazione della domanda. Di conseguenza, è meno portato a commettere errori durante la procedura. Inserire l’ultima attività lavorativa, infatti, permette al sistema di individuare l’esatta tipologia di domanda da presentare. Semplificando, quindi, l’accesso alla prestazione all’utente. Ad esempio, l’ultimo rapporto di lavoro inserito dall’utente è un contratto di collaborazione coordinata e continuativa/dottorato/assegno di ricerca. La procedura automaticamente gli propone di presentare la domanda per la DIS-COLL.

Per accedere al servizio basta andare sul sito INPS e seguire il percorso: “Sostegni, Sussidi e Indennità” > “Per disoccupati” > “NASpI e DIS-COLL: indennità mensile di disoccupazione” > “Utilizza il servizio” > “NASpI e DIS-COLL – Domanda” > “Utilizza il servizio” > “Nuova Domanda”. Per seguire tutti i passaggi è necessario avere lo SPID almeno di Livello 2, la Carta Nazionale dei Servizi oppure la Carta di Identità Elettronica.

GUARDA IL VIDEO!