ENERGIA ELETTRICA E GAS: PROROGATO IL CREDITO D’IMPOSTA PER LE IMPRESE

ENERGIA ELETTRICA E GAS: PROROGATO IL CREDITO D’IMPOSTA PER LE IMPRESE

ENERGIA ELETTRICA E GAS: PROROGATO IL CREDITO D’IMPOSTA PER LE IMPRESE

Il decreto legge quater ha prorogato il credito d’imposta per l’acquisto di energia elettrica e gas. Entro marzo 2023 verrà fatta la comunicazione all’Agenzia delle Entrate.

Con il decreto legge quater è stato esteso il credito d’imposta per energia elettrica e gas anche per il mese di dicembre 2022. Le condizioni sono le stesse previste dal decreto aiuti ter ed è un’agevolazione nella quale rientrano anche le imprese agricole.

ASCOLTA IL PODCAST!

Per quanto riguarda l’energia elettrica, possono ottenere il credito d’imposta tutte le imprese che dispongono di contatori energetici di potenza pari o superiore a 4,5 Kw. A queste aziende spetta un contributo straordinario pari al 30% della spesa sostenuta per l’acquisto di energia elettrica utilizzata a ottobre e novembre 2022. Questo però solo nei casi in cui il costo per kWh abbia subito un incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.

Alle imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale, viene riconosciuto un contributo straordinario pari al 40% della spesa sostenuta per i mesi di ottobre e novembre 2022. Anche in questo caso, l’agevolazione potrà essere riconosciuta se i prezzi del Mercato Infragiornaliero (MI-GAS) abbiano subito un incremento superiore al 30% rispetto al prezzo medio dello stesso periodo dell’anno 2019.

I crediti d’imposta per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2002 potranno essere utilizzati entro il 30 giugno 2023. Invece, entro il 16 marzo 2023, dovrà essere trasmessa una comunicazione specifica sull’importo del credito maturato nell’esercizio 2022 all’Agenzia delle Entrate, con riferimento ai crediti maturati nel terzo e nel quarto trimestre, pena la decadenza.

Un’altra misura del decreto legge è il sostegno per fronteggiare il caro bollette. Per le imprese residenti in Italia è stata introdotta la possibilità di rateizzare gli importi da pagare per l’energia elettrica ed il gas naturale per i consumi effettuati dal 1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023 e fatturati entro il 30 settembre 2023. Le imprese interessate dovranno compilare un’istanza ai fornitori, dopodiché potranno beneficiare di un tasso di interesse calmiero e di un piano di rateizzazione con massimo 48 rate mensili. In caso di mancato pagamento di due rate consecutive è prevista la decadenza della rateizzazione.

GUARDA IL VIDEO!