FONDO NUOVE COMPETENZE: DOMANDE FINO AL 30 GIUGNO

FONDO NUOVE COMPETENZE: DOMANDE FINO AL 30 GIUGNO

FONDO NUOVE COMPETENZE: DOMANDE FINO AL 30 GIUGNO

Pubblicato il Decreto del 22 gennaio 2021 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che regola i termini e le modalità di accesso al Fondo Nuove Competenze.

Il Fondo, la cui dotazione è stata portata a 730 milioni di euro, rispetto ai 230 iniziali, è uno strumento inedito in quanto, puntando sulla formazione e riqualificazione delle risorse, si pone quale misura alternativa alla Cassa Integrazione, con benefici quindi sia per i datori di lavoro sia per i lavoratori.

Nel Decreto si chiarisce che gli accordi collettivi devono essere sottoscritti entro il 30 giugno 2021 e devono prevedere:

  • progetti formativi, 
  • il numero dei lavoratori coinvolti nell’intervento,
  • il numero di ore da destinare a percorsi per lo sviluppo delle competenze, 
  • la dimostrazione del possesso dei requisiti tecnici, fisici e professionali di capacità formativa per lo svolgimento del progetto.

Per gli anni 2020 e 2021, i contratti collettivi di lavoro sottoscritti a livello aziendale o territoriale da associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, ovvero dalle loro rappresentanze sindacali operative in azienda ai sensi della normativa e degli accordi interconfederali vigenti, possono realizzare specifiche intese di rimodulazione dell’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa ovvero per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori, con le quali parte dell’orario di lavoro viene finalizzato a percorsi formativi.

×