Fondo per studenti vittime di infortuni: Fino a 200 mila euro per le famiglie

Fondo fino a 200 mila euro per i familiari degli studenti vittime di infortuni. Lo fa sapere il Ministero del Lavoro con un nuovo decreto.

Fondo studenti vittime

Fondo studenti vittime

Fondo fino a 200 mila euro per i familiari degli studenti vittime di infortuni. Lo fa sapere il Ministero del Lavoro con un nuovo decreto.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il decreto sul Fondo per i familiari degli studenti vittime di infortuni. Nello specifico, il decreto chiarisce i requisiti e le modalità di accesso al Fondo. 

ASCOLTA IL PODCAST!

Chi può beneficiare del fondo per gli studenti vittime di infortuni e come richiederlo

I principali beneficiari sono i familiari degli studenti deceduti a seguito di infortuni avvenuti in occasione o durante le attività formative nelle scuole o negli istituti di istruzione di ogni ordine e grado, anche privati, nei percorsi di istruzione e formazione o nelle università. 

In particolare, hanno diritto a ricevere il sostegno economico il coniuge, anche se separato, e i figli, anche se adottivi. Se si tratta di uno studente celibe/nubile e senza figli, allora il fondo spetta ai genitori, anche se adottivi, fratelli e/o sorelle della vittima. In assenza di genitori, fratelli e sorelle, allora riceveranno il fondo gli ascendenti di secondo grado della vittima. Nel caso in cui il risarcimento spetti a più persone, la somma dovrà essere divisa in parti uguali. Il sostegno economico sarà erogato entro 30 giorni dall’accertamento che il decesso sia effettivamente avvenuto in occasione o durante le attività formative.

Il Fondo ha una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro per il 2023. Poi scende a 2 milioni l’anno a partire dal 2024. Possono fare domanda le famiglie di studenti vittime di infortuni avvenuti dal 1° gennaio 2018 e il risarcimento ammonta a 200 mila euro per ogni infortunio mortale. Risarcimento che può essere cumulato con l’assegno una tantum INAIL per gli assicurati. La domanda dovrà essere presentata a INAIL in modalità telematica, PEC o tramite raccomandata, con avviso di ricevimento all’istituto, entro 90 giorni dalla data del decesso e con allegata tutta la modulistica necessaria. 

GUARDA IL VIDEO!