INPS: ECCO I CONTRIBUTI 2021 PERIL LAVORO AGRICOLO

INPS: ECCO I CONTRIBUTI 2021 PERIL LAVORO AGRICOLO

INPS: ECCO I CONTRIBUTI 2021 PERIL LAVORO AGRICOLO

Con la circolare n. 91 del 30 giugno 2021 l’INPS ha illustrato i contributi obbligatori dovuti per l’anno 2021 dai coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali.

1. CONTRIBUZIONE IVS

La contribuzione IVS dovuta dai coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali è determinata applicando le aliquote di finanziamento al reddito convenzionale individuato in base alla classificazione delle aziende nelle quattro fasce di reddito indicate nella “Tabella D”, allegata alla legge n. 233/90.Nello specifico, il reddito convenzionale per ciascuna fascia è determinato moltiplicando il reddito medio convenzionale giornaliero per il numero di giornate indicate nella “Tabella D”, in corrispondenza della fascia di reddito in cui si colloca l’azienda.

Attenzione: per l’anno 2021 il reddito giornaliero, stabilito con decreto del Direttore Generale per le Politiche Previdenziali e Assicurative del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali del 10 giugno 2021, è fissato nella misura pari a € 59,66.

Le aliquote contributive pensionistiche di finanziamento e di computo dei lavoratori coltivatori diretti, mezzadri e coloni iscritti alla relativa gestione autonoma dell’INPS, sono applicabili a decorrere dal 1° gennaio 2013 a tutti i lavoratori iscritti alla Gestione autonoma coltivatori diretti, coloni e mezzadri.
Le aliquote da applicare a tali lavoratori, per l’anno 2021 sono quelle stabilite, a decorrere dall’anno 2018, senza distinzione né di ubicazione né di giovane età, pari alla misura del 24,00%.
Alla contribuzione così determinata si aggiunge il contributo addizionale per ogni giornata di iscrizione; per l’anno 2021 il contributo è pari a € 0,68, calcolato nel limite massimo di 156 giornate annue per ciascuna unità attiva.

2. CONTRIBUZIONE INAIL

Il contributo, dovuto per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dai coltivatori diretti, coloni e mezzadri, per l’anno 2021, resta fissato nella misura capitaria annua di:

  • € 768,50 (per le zone normali);
  • € 532,18 (per i territori montani e le zone svantaggiate).

Il decreto 23 marzo 2021 del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, ha fissato nella misura pari al 16,36% la riduzione dei premi e contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

3.MATERNITÀ 

Per l’anno 2021 il contributo annuo ai fini della copertura degli oneri derivanti dalle prestazioni di maternità resta fissato nella misura di € 7,49 ed è dovuto per ciascuna unità iscritta alla Gestione dei coltivatori diretti, coloni e mezzadri.

4. MODALITÀ DI PAGAMENTO

Il pagamento della contribuzione deve essere effettuato in quattro rate utilizzando il modello F24.

Le indicazioni per il pagamento mediante i modelli F24 saranno disponibili nel Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura.

termini di scadenza per il pagamento sono:

  • il 16 luglio 2021, 
  • 16 settembre 2021, 
  • 16 novembre 2021,
  • 17 gennaio 2022.