INVIO TELEMATICO DEI CORRISPETTIVI: NESSUNA PROROGA

invio telematico corrispettivi al poc

Un uomo al computer intento nell'invio dei corrispettivi telematici

Il Decreto Crescita aveva fissato il primo termine di scadenza del nuovo adempimento di invio telematico dei corrispettivi allo scorso 31 agosto 2019 per i pagamenti relativi al mese di luglio.

Ma, viste le novità relative a quest’ambito, si attendeva un accorpamento delle scadenze di luglio e di agosto, anche a seguito delle richieste avanzate da importanti imprese come Assosoftware e Rete Impresa Italia. Però, la richiesta non è stata accolta e lo scorso 2 settembre (perché il 31 agosto cadeva di sabato) era di fatto la scadenza del primo invio.

La mancata memorizzazione e/o trasmissione dei corrispettivi prevede una sanzione pari al 100% dell’imposta (art. 6, comma 3, D.lgs. 471/97); e la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività da un minimo di 3 giorni ad un massimo mese, se, nei 5 anni precedenti, l’esercente ha compiuto quattro distinte violazioni di obbligo di emissione dello scontrino fiscale.

Lascia un commento