ISCRO 2023 e requisiti: Al via le domande

La ISCRO 2023 è l’indennità fino a 800 euro per sei mesi e servono determinati requisiti. In particolare, riguarda quei lavoratori autonomi che hanno subito un grosso calo dei loro redditi.

ISCRO 2023 requisiti

ISCRO 2023 e requisiti

La ISCRO 2023 è l’indennità fino a 800 euro per sei mesi e servono determinati requisiti. In particolare, riguarda quei lavoratori autonomi che hanno subito un grosso calo dei loro redditi.

L’indennità ISCRO è una prestazione rivolta ai lavoratori autonomi che lo scorso anno hanno ottenuto un reddito da lavoro autonomo più basso di oltre il 50% rispetto alla media dei tre anni precedenti. Inoltre, per ISCRO 2023 saranno necessari anche altri requisiti. Ad esempio, non essere già titolari di Pensione o Reddito di Cittadinanza, essere in regola con i contributi previdenziali, avere una partita IVA da almeno 4 anni e così via.

https://open.spotify.com/episode/3GgtJKP9rJLbqeGVLpz2ba?si=SR2t79-NSGGyw2pH2LXMyA
ASCOLTA IL PODCAST!

La durata della ISCRO è fissata a 6 mesi, mentre l’importo si calcola come il 25% dell’ultimo reddito dichiarato su base semestrale. Ad ogni modo, la ISCRO può essere al massimo di 800 euro e non può essere più bassa di 250 euro.

Con il messaggio INPS n. 1636, l’Istituto comunica la riapertura delle domande per la ISCRO 2023 a partire dall’8 maggio. Mentre la chiusura è fissata al 31 ottobre. La domanda si potrà presentare sia in autonomia dal sito INPS, nella sezione “Punto di accesso alle prestazioni non pensionistiche“. Come sempre, per accedere sarà necessario avere lo SPID. In alternativa, è possibile presentare domanda di ISCRO tramite Contact Center.

Tuttavia, è bene ricordare che i lavoratori autonomi possono accedere alla ISCRO una sola volta tra il 2021 e il 2023. Quindi, chi ha già beneficiato di questa prestazione lo scorso anno, non potrà fare di nuovo domanda. Lo stesso vale per quei lavoratori autonomi la cui ISCRO è decaduta per altre ragioni.

GUARDA IL VIDEO!