MORTADELLA BOLOGNA IGP: IL SALUME ANTI-INFLAZIONE

MORTADELLA BOLOGNA IGP: IL SALUME ANTI-INFLAZIONE

MORTADELLA BOLOGNA IGP: IL SALUME ANTI-INFLAZIONE

Nel primo semestre del 2022, grazie alla crescita della produzione (+3,8%) e dell’export (+2,8%), la Mortadella Bologna IGP si conferma salume anti-inflazione, con vendite aumentate del 4,8%.

In soli 6 mesi sono già stati venduti 16 milioni di kg di Mortadella Bologna IGP, di cui circa 1/3 affettati in vaschetta (+9,3%), che confermano la loro praticità d’uso. Anche le esportazioni segnano un dato positivo (+2,8%), soprattutto nel Regno Unito, con un +65% che, se confermato anche nel secondo semestre, sarebbe in grado di recuperare il calo dell’anno scorso dovuto alla Brexit. Mentre tra i Paesi Ue, al primo posto c’è la Spagna, con un +18%.

ASCOLTA IL PODCAST!

In merito ai canali di vendita, i dati IRI (Centro Ricerche di mercato e analisi) dimostrano che il 72% della Mortadella Bologna IGP è venduta presso la GDO (Grande Distribuzione Organizzata) e i discount, rispettivamente +5,4% e +9,9%. Il presidente del Consorzio, Guido Veroni, ha affermato che la Mortadella Bologna IGP si conferma, quindi, salume anticrisi, un vero e proprio “comfort food” considerato che la capacità di spesa delle famiglie italiane si riduce sempre più a causa dell’inflazione.

La comunicazione dei dati di produzione e vendita è un’iniziativa del programma “DELI M.E.A.T. Delicious Moments European Authentic Taste”, il progetto promozionale e informativo che unisce tre consorzi agroalimentari per la tutela dei salumi DOP e IGP e ha l’obiettivo di contribuire ad aumentare il livello di conoscenza, di riconoscimento, di competitività e di consumo consapevole in Italia e in Francia.

GUARDA IL VIDEO!