Pagamenti e ritardi maggio 2023: Tutte le novità sull’Assegno Unico, RdC e Carta Risparmio Spesa

Carta Risparmio Spesa, pagamenti di maggio di RdC e dell’Assegno Unico e Universale. Ecco tutti gli aggiornamenti!

pagamenti assegno unico rdc

Pagamenti Assegno Unico RdC

Carta Risparmio Spesa, pagamenti di maggio di RdC e dell’Assegno Unico e Universale. Ecco tutti gli aggiornamenti!

Carta Risparmio Spesa

Arriva il messaggio INPS sulla prepagata da 382,50 euro che conferma le informazioni che già si conoscevano e aggiunge qualche dettaglio anche sui tempi di questa nuova card. Innanzitutto, per la Carta Risparmio Spesa non è necessario presentare nessuna domanda. La procedura di assegnazione, infatti, è automatica. Le poche persone che riusciranno a ottenere la carta saranno contattate direttamente dai comuni.

ASCOLTA IL PODCAST!

Per l’assegnazione si darà precedenza alle famiglie più numerose, con ISEE più basso e con figli più piccoli, che rientrano nei requisiti richiesti. I requisiti principali riguardano l’ISEE fino a 15 mila euro e la residenza nel comune di tutti i membri familiari. Ma anche il fatto di non percepire Reddito di Cittadinanza, NASpI e qualsiasi altra misura di inclusione sociale, sostegno alla povertà o disoccupazione involontaria. 

L’elenco delle persone che rientrano in queste categorie sarà inviato ai singoli comuni da INPS entro l’11 giugno. A quel punto, i comuni effettueranno un ulteriore controllo sulla residenza della famiglia. Entro 15 giorni dovranno inviare i nominativi delle persone interessate a Poste per la creazione delle Card. A seguire, altri 4 giorni per fornire i codici delle carte e l’assegnazione effettiva ci sarà da luglio in avanti.

Pagamenti e ritardi: Assegno Unico e Reddito di Cittadinanza

L’Assegno Unico di maggio ha subito un ritardo nei pagamenti a causa di ricalcoli e conguagli, per qualcuno in positivo, ma per altri in negativo. Nonostante le dichiarazioni da parte di INPS che ribadivano come tutti gli Assegni Unici sarebbero arrivati con i ricalcoli entro fine maggio, le nuove date in corso di pubblicazione vanno ben oltre il 31 del mese, per ora 5, 6 e fino al 9 giugno. 

Discorso simile per il Reddito di Cittadinanza, per cui i pagamenti delle ricariche ordinarie di maggio hanno preso il via da venerdì 26 maggio. Tuttavia, inspiegabilmente, si sono fermati e, al momento, non sono ancora ripartiti. Né INPS né Poste hanno ancora rilasciato indicazioni sulla cosa. Quindi, ancora non si sa quando riprenderanno i pagamenti.

Lo stesso discorso vale pe i pagamenti dell’Assegno Unico e Universale su RdC. Infatti, manca ancora l’elaborazione ordinaria del mese di aprile che, teoricamente, dovrebbe arrivare prima della fine del mese.

GUARDA IL VIDEO!