Pagamenti Carta Acquisti e novità Carta Spesa, Assegno Unico e RdC

Tantissime novità in arrivo, dai pagamenti della Carta Acquisti alla Carta Risparmio Spesa. Ma anche per l’Assegno Unico e il Reddito di Cittadinanza.

Pagamenti Carta Acquisti

Pagamenti Carta Acquisti

Tantissime novità in arrivo, dai pagamenti della Carta Acquisti alla Carta Risparmio Spesa. Ma anche per l’Assegno Unico e il Reddito di Cittadinanza.

Pagamenti Carta Acquisti e nuova assegnazione della Carta Risparmio Spesa

Sono iniziate le ricariche della Carta Acquisti Ordinaria, la social card che spetta a over 65 oppure famiglie con bimbi fino a 3 anni con determinati requisiti. Dalla mattina del 6 settembre, infatti, sono iniziati ad arrivare gli SMS con l’accredito degli 80 euro per il bimestre settembre-ottobre 2023. Come sempre, però, i pagamenti della Carta Acquisti sono sparpagliati e continueranno a mano a mano per tutto il resto del mese.

Dal 7 settembre dovrebbe iniziare il turno di assegnazione delle ultime 5 mila card in circa 600 comuni in Italia. Si tratta a tutti gli effetti di uno scorrimento della graduatoria. In altre parole, potrebbero ricevere la card le persone che pur avendone i requisiti, non l’hanno ancora ottenuta. Mentre, continueranno ad essere esclusi dalla carta i “non idonei”, ad esempio i percettori di RdC o di NASpI. Inoltre, a meno di proroghe dell’ultima ora, la carta “Dedicata a Te” dovrà essere utilizzata almeno una volta entro il 15 settembre, altrimenti decade. I fondi non spesi saranno rimessi a disposizione delle carte già in uso.

ASCOLTA IL PODCAST!

Reddito di Cittadinanza

Dopo lo stop dei 7 mesi, dal sito INPS le domande stanno tornando da “Sospesa” ad “Accolta”. Questo perché si trattava delle persone che sono prese in carico dai servizi sociali dei comuni. Quindi, a INPS deve essere arrivata l’effettiva comunicazione della presa in carico. Ora, in linea teorica, chi ha saltato un pagamento per la sospensione, ad esempio ad agosto, dovrebbe trovarlo come arretrato con l’elaborazione di metà settembre e riprendere con le ricariche ordinarie da fine mese.

Assegno Unico e Universale

Nell’ambito della proattività, INPS ha realizzato un nuovo servizio che si occuperà di informare i neo genitori sull’Assegno Unico. In altre parole, per le famiglie che hanno appena avuto figli, INPS invierà una comunicazione per invitare a fare domanda di Assegno Unico. Oppure di aggiornare i dati per integrare l’Assegno che già si riceve per altri figli. Chiaramente, l’SMS non arriverà a tutti, ma solo a quelle persone che hanno dato l’adesione ai servizi proattivi, autorizzando l’Istituto a inviare queste comunicazioni.

GUARDO IL VIDEO!