Pagamenti dicembre 2023: Nuovo bonus trasporti, pensioni e RdC

Pagamenti, novità e anticipi di dicembre 2023. Tra pensioni, Assegno Unico e l’ultimo mese del Reddito di Cittadinanza.

Pagamenti dicembre 2023

Pagamenti dicembre 2023

Pagamenti, novità e anticipi di dicembre 2023. Tra pensioni, Assegno Unico e l’ultimo mese del Reddito di Cittadinanza.

Pagamenti pensioni di dicembre 2023

Le pensioni che, per varie ragioni, saranno più sostanziose (tredicesima, perequazione ecc.), saranno in pagamento da venerdì 1° dicembre, sia in banca che in Posta. Per chi ritira la pensione presso Poste ci sarà il solito calendario preferenziale per cognome, le cui date possono variare in base ai giorni di apertura del singolo sportello.

Arriva in Gazzetta Ufficiale il decreto che conferma il tasso di rivalutazione del 5,4% che dovrebbe prendere il via da gennaio 2024. Percentuale da riparametrare sulle fasce di rivalutazione. Questo sempre a meno di situazioni come lo scorso anno, quando la rivalutazione delle pensioni oltre quattro volte il minimo è partita a marzo. Mentre l’incremento per le pensioni minime da luglio.

Bonus trasporti 2023

Nuovo click day in programma per il 1° dicembre. A disposizione gli ultimi fondi residui della misura. La piattaforma per richiedere il bonus sarà attiva a partire dalle ore 8 del 1° dicembre. Si chiuderà una volta che le risorse saranno esaurite.

Bonus 550 euro

La scadenza per presentare le domande è fissata al 15 dicembre. Il bonus 550 euro è un’indennità una tantum, cioè una sola volta. Spetta a quei lavoratori che hanno avuto un contratto part-time ciclico. Vale a dire che prevede dei periodi di assenza dal lavoro ripetuti nel tempo. Inoltre, sarà possibile presentare domanda sia per l’edizione 2023 sia per l’edizione 2022.

Pagamenti Assegno Unico e Universale a domanda di dicembre 2023

Sono già note le date di riferimento di dicembre grazie al calendario INPS e Banca d’Italia. I pagamenti ordinari sono fissati al 16, 17 e 18 dicembre. Invece, per gli assegni unici con variazioni oppure per le nuove domande di novembre, i pagamenti partiranno dalla settimana successiva.

Rimborsi 730/2023

Dicembre è anche il primo mese di riferimento per i rimborsi del 730/2023 senza sostituto d’imposta, cioè quei rimborsi che arrivano direttamente dall’Agenzia delle Entrate. I rimborsi prenderanno il via da dicembre, ma possono continuare fino a marzo del prossimo anno, se non oltre. Perciò, chi ha lo SPID può controllare la propria situazione dal cassetto fiscale del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Reddito e Pensione di Cittadinanza

Come ogni anno, anche per questo 2023 le date di pagamento dovrebbero essere anticipate di qualche giorno. Per avere le date esatte toccherà attendere le elaborazioni. Ma in maniera puramente indicativa, si potrebbero indicare il 13 e il 14 dicembre per rinnovi e prime domande. Il 19 e il 20 dicembre per le elaborazioni ordinarie.

Si tratterà dell’ultimo pagamento in assoluto del Reddito di Cittadinanza. Ma attenzione, perché la carta RdC resterà attiva ancora nel 2024 solo per ricevere e usare eventuali arretrati. Poi, bisogna continuare ad attendere i decreti attuativi sull’Assegno di Inclusione per scoprire come e quando si potrà fare domanda.