Pagamenti INPS ottobre 2023: Anticipo perequazione pensioni, RdC, AUU, SFL e Carta “Dedicata a Te”

Tantissimi pagamenti INPS in arrivo per la settimana che va dal 16 al 21 ottobre 2023.

Qualche novità sulle pensioni, purtroppo non per forza gradita. Poi Reddito di Cittadinanza, Assegno Unico, Carta “Dedicata a Te” e Supporto Formazione Lavoro.

Pagamenti INPS ottobre 2023

Pagamenti INPS ottobre 2023

Tantissimi pagamenti INPS in arrivo per la settimana che va dal 16 al 21 ottobre 2023.

Qualche novità sulle pensioni, purtroppo non per forza gradita. Poi Reddito di Cittadinanza, Assegno Unico, Carta “Dedicata a Te” e Supporto Formazione Lavoro.

ASCOLTA IL PODCAST!

Anticipo della perequazione pensioni

Il Parlamento ha accolto lo scostamento di bilancio, quindi si va verso l’anticipo della perequazione. Si tratta del conguaglio dello 0,8% lordo per ogni mese del 2023. La perequazione anticipata interesserà quasi tutte le pensioni, ma con alcune eccezioni, ad esempio l’ape sociale. Perciò, sia le pensioni lavorative, l’invalidità civile, l’assegno sociale e tutte le pensioni che sono soggette a rivalutazione e che nel 2023 hanno ricevuto qualcosa in più per l’inflazione. Anche se si parla di pochi euro. 

In teoria, l’anticipo della perequazione era previsto a novembre, ma è più probabile che arrivi a dicembre per una questione di tempi tecnici. E il fatto che arrivi insieme a tredicesime, integrazioni al minimo o bonus 155 euro, eventuali 14esime ritardatarie per chi, ad esempio, ha compiuto 64 anni dopo luglio, e soprattutto il fatto che a dicembre non ci sono sul cedolino le addizionali comunali e regionali, darà sicuramente l’impressione di un intervento più forte di quello che è effettivamente. Visto e considerato che le stesse somme sarebbero arrivate a gennaio.

Sicuramente si avranno maggiori notizie dal 16 ottobre, quando sembrerebbe previsto il prossimo Consiglio dei Ministri per approvare il Documento Programmatico di Bilancio. E, sembrerebbe, anche il decreto fiscale collegato.

Pagamenti INPS di ottobre 2023: Reddito di Cittadinanza

Dal primo pomeriggio del 13 ottobre dovrebbero prendere il via le erogazioni del Reddito di Cittadinanza di metà mese. Come sempre si tratta di rinnovi, prime domande presentate a settembre o eventuali arretrati. A seguire, ci saranno le elaborazioni degli arretrati di Assegno Unico e Universale su Reddito di Cittadinanza. Quindi, rata di agosto o eventuali arretrati, sempre a meno di sorprese.

Assegno Unico e Universale a domanda

Come da calendario INPS, le erogazioni partono dal 17, 18 e 19 ottobre, anche se è spuntato fuori qualche pagamento con data riferita al 16.

Supporto per la Formazione e il Lavoro incluso nei pagamenti INPS di ottobre 2023

Stanno comparendo sempre più spesso date di pagamento del Supporto per la Formazione e il Lavoro. Infatti, il diritto al pagamento scatta con l’effettivo inizio delle attività compatibili con SFL, che non sono solo i corsi. Ma, ad esempio, anche l’orientamento e l’avviamento al lavoro. Perciò, quando si sottoscrive il patto di servizio personalizzato presso i centri per l’impiego, bisogna farsi spiegare bene anche come funzionano e da quando iniziano effettivamente le attività che inserite nel patto.

Carta “Dedicata a Te”

È prevista una ricarica della card. Con questa “ricarica” arriveranno insieme sia il celebre bonus carburanti da circa 80 euro, sia l’accredito di eventuali fondi residui. Vale a dire i fondi di carte che non sono assegnate. Tuttavia, per questa ricarica bisogna attendere prima un decreto del Ministero dell’Agricoltura, che dovrebbe arrivare tra fine ottobre e inizio novembre. Quindi, con grande probabilità, per la ricarica se ne parlerà a novembre inoltrato, se non addirittura dicembre. Fatto sta che comunque la ricarica è prevista e arriverà, basterà avere ancora un po’ di pazienza.

GUARDA IL VIDEO!