Pagamenti novembre 2023: Carta Acquisti, NASpI, Assegno Unico e RdC

RdC, Assegno Unico, e Carte Spesa: sono tanti i pagamenti previsti per novembre 2023, ma non tutto sta procedendo secondo i piani, tra ritardi e problemi.

Pagamenti novembre 2023

Pagamenti novembre 2023

RdC, Assegno Unico, e Carte Spesa: sono tanti i pagamenti previsti per novembre 2023, ma non tutto sta procedendo secondo i piani, tra ritardi e problemi.

Carta Acquisti ordinaria

Sono partite dalla mattina del 3 novembre le ricariche delle 80 euro per il bimestre novembre-dicembre 2023, quindi l’ultima ricarica di quest’anno. Come sempre, le ricariche della carta acquisti continueranno a mano a mano per tutto il resto del mese, senza una precisa logica. Però, attenzione, si tratta della carta acquisti ordinaria, quella da 80 euro ogni due mesi, che spetta a over 65 o famiglie con bimbi fino a tre anni e determinati requisiti. Quindi non è la Carta Spesa “Dedicata a Te”.

Ora, anche per la Carta “Dedicata a Te” è prevista una ricarica. Si tratterebbe del celebre bonus benzina più eventuali somme residue del fondo per via delle card non attivate. Questa nuova ricarica della Carta “Dedicata a Te” si è decisa con il decreto energia del 29 settembre, insieme alla possibilità di acquistare sia carburante sia gli abbonamenti del trasporto pubblico. Fatto rilevante perché, prima la carta poteva essere utilizzata solo ed esclusivamente per comprare determinati prodotti alimentari, almeno in teoria. Però, per far arrivare questa nuova ricarica sulle card, era necessario anche un  nuovo decreto del Ministero dell’Agricoltura, previsto entro fine ottobre. Ma ad oggi, il decreto non è ancora arrivato, nonostante siamo oltre i termini previsti. 

Chiaramente, questo ha poco a che vedere con il fatto che la legge di bilancio ha inserito la Carta “Dedicata a Te” anche nel 2024. La cosa in comune è che, anche per la carta del 2024, ci servirà uno specifico decreto del Ministero dell’Agricoltura. Sperando che anche quello non tardi come i suoi predecessori.

ASCOLTA IL PODCAST!

Pagamenti novembre 2023: NASpI

Sono in arrivo anche i primi pagamenti della NASpI di novembre, quindi con riferimento al mese di ottobre. Le prime date rese disponibili fanno riferimento all’8 novembre. Chiaramente, i pagamenti della NASpI non arrivano a tutti contemporaneamente, ma proseguono a mano a mano per tutto il resto del mese.

Assegno Unico e Universale a domanda

Le date ufficiali annunciate dal calendario INPS sono previste per il 16, il 17 e il 20 novembre. Come sempre, si tratta delle date per il pagamento ordinario, a cui poi seguiranno anche date per i pagamenti con variazioni. E attenzione, perché per novembre di variazioni sull’Assegno Unico ce ne possono essere. In particolare per quei cittadini che ricevono l’Assegno e hanno ancora un ISEE con omissioni o difformità. In questo caso, infatti, la rata di novembre sarà pagata con i valori minimi e continuerà così fino a quando l’ISEE non sarà corretto.

Pagamenti novembre 2023: Reddito e Pensione di Cittadinanza

Le date di riferimento sono il 15, il 27 e il 30 novembre. Il 15 per la ricarica di metà mese per arretrati, nuove domande o eventuali rinnovi e il 27 per le ricariche ordinarie. Il 30 novembre, invece, è il termine ultimo per la comunicazione della presa in carico da parte dei servizi sociali. Non solo per le persone non attivabili al lavoro, ma anche per quelle che sono inserite nella piattaforma GEPI per determinate caratteristiche. Su questo punto, previsto dal decreto anticipi, bisogna ancora aspettare una circolare INPS per tutti i chiarimenti e soprattutto le tempistiche.

A seguire, ci saranno anche le elaborazioni e i pagamenti dell’Assegno Unico e Universale integrato su RdC. Indicativamente dal 16 novembre per gli arretrati e dal 28 novembre per i pagamenti ordinari. Nel frattempo, INPS sta operando diversi ricalcoli sull’Assegno Unico, quelli che erano previsti a marzo dello scorso anno.

GUARDA IL VIDEO!