PAGAMENTO TERZA RATA REM: AL VIA DA DOMANI 7 OTTOBRE 2021

PAGAMENTO TERZA RATA REM: AL VIA DA DOMANI 7 OTTOBRE 2021

PAGAMENTO TERZA RATA REM: AL VIA DA DOMANI 7 OTTOBRE 2021

Dal 7 Ottobre 2021 e per i giorni seguenti, inizierà l’erogazione per gli aventi diritto, che hanno optato per l’accredito su conto corrente, libretto postale, o carta ricaricabile dotata di IBAN, della terza rata del REM; per coloro che hanno scelto invece quale modalità di accredito il Bonifico domiciliato o il ritiro in contanti presso Ufficio postale, vi sarà da attendere: i pagamenti partiranno da martedì 12 Ottobre.

Da domani quindi e per i giorni seguenti, sarà possibile trovare sul proprio conto l’accredito del reddito d’emergenza, riferito al mese di Agosto 2021.

In modo anticipato rispetto alle altre mensilità delle prime due rate, con questa rata, la penultima, ci si avvia verso la fine della misura prevista dal Decreto Sostegni-bis; non è ancora dato da sapere se vi sarà un ulteriore rinnovo o se essa verrà meno, nonostante vi sia stata l’estensione a fine anno dello stato di emergenza nazionale.

Ma cosa è il REM?

Trova i suoi natali con il decreto legge n. 34/2020 che la definisce quale misura di sostegno economico per quelle famiglie in difficoltà economica a causa del COVID-19; nell’ultimo anno e mezzo vi è stato un susseguirsi di altri decreti volti ad estenderne la validità nel tempo, fino ad arrivare ad oggi; difatti il REM è previsto solo per alcuni mesi, ben individuati: ciò serve a differenziarlo dal RdC, che ha invece una durata più estesa, pari a 18 mesi.

Gli aventi diritto sono i nuclei familiari in possesso di dati requisiti: l’avere un ISEE non superiore ai 15000 euro; un patrimonio mobiliare non superiore a 10000 euro, cifra incrementabile di 5000 per ogni componete aggiuntivo fino alla soglia massima di 20000 euro.

Il Decreto di Maggio 2021 ha previsto il versamento di 4 ulteriori rate.

Per chi ora ne beneficia, vi è stata la necessità, nel momento in cui ha presentato istanza, di allegare, in quanto propedeutico, l’ISEE comprensivo anche del periodo di Aprile 2021; da qui si è poi passati al calcolo del Reddito.

A quanto ammonta la cifra destinata ad ogni nucleo familiare?

Questa oscilla tra i 400 e gli 800 euro, elevabili a 840 euro in caso di disabili nel nucleo familiare.

Entra in gioco la scala di equivalenza, per la quale ogni componente della famiglia equivale ad un valore: pari ad 1 per il primo componente del nucleo familiare, incrementata di 0,4 per ogni ulteriore componente di età maggiore di 18 anni e di 0,2 per ogni ulteriore componente minorenne, fino ad un massimo di 2,1, elevato a 2,2 in presenza di componenti in condizione di disabilità grave o non autosufficienza.

L’entità quantitativa del REM si avrà quindi moltiplicando 400 euro, minimo dell’importo erogabile, per un fattore che può andare da 1 a 2.1, a seconda della composizione del nucleo familiare.

Che ci si stia avvicinando davvero alla fine del Reddito di Emergenza?

Lascia un commento