Pasquetta 2023: Gli italiani scelgono l’agriturismo

La vacanza in agriturismo è la scelta preferita dagli italiani per le festività pasquali 2023. Soprattutto per la giornata di Pasquetta. Infatti, secondo Agriturist, si prevede il tutto esaurito! Di conseguenza, meteo permettendo, ci sarà una presenza negli agriturismi del 20% in più rispetto al 2022.

agriturismo pasquetta 2023

Pasquetta 2023: Gli italiani scelgono l'agriturismo

Quante volte ci si è ritrovati di fronte alla domanda “Cosa fai a Pasquetta?” e non avere una risposta. Quest’anno non è così, perché la maggior parte degli italiani è molto decisa su dove voler passare il weekend pasquale e quali prelibatezze gastronomiche voler mangiare.

La vacanza in agriturismo è la scelta preferita dagli italiani per le festività pasquali 2023. Soprattutto per la giornata di Pasquetta. Infatti, secondo Agriturist, si prevede il tutto esaurito! Di conseguenza, meteo permettendo, ci sarà una presenza negli agriturismi del 20% in più rispetto al 2022.

ASCOLTA IL PODCAST!

Pasquetta 2023 in agriturismo

Non dimentichiamo, però, che Pasqua e Pasquetta 2023 è solo il primo dei weekend primaverili e che presto arriverà anche il ponte del 25 aprile e del 1° maggio. A tal proposito, Agriturist prevede che gli italiani, così come molti turisti, soprattutto americani, scelgano l’agriturismo anche in queste occasioni.

Insomma, tutto questo conferma che l’aria aperta e la natura dell’agriturismo, accompagnata dalle eccellenze gastronomiche tipiche del Made in Italy, rimangono la scelta preferita dalla maggior parte delle persone per Pasquetta 2023. Tuttavia, moltissimi ristoratori fanno fatica a trovare personale addetto alla cucina o al servizio. E contemporaneamente, c’è anche il problema della crescita dei prezzi, dal caro bollette alle materie prime. Basti pensare che carni, ortaggi e latte sono aumentati dell’80%, mentre la farina del 150%.

Ciò nonostante, i ristoratori italiani dell’agriturismo hanno deciso di venire in contro ai consumatori per Pasquetta 2023. Infatti, hanno evitato di stravolgere i prezzi dei menù e aumentandoli solo di pochissimi euro.

GUARDA IL VIDEO!