PENSIONE DI REVERSIBILITÀ, ARRIVA LA DOMANDA PRECOMPILATA: ECCO COSA CAMBIA

PENSIONE DI REVERSIBILITÀ, ARRIVA LA DOMANDA PRECOMPILATA: ECCO COSA CAMBIA

PENSIONE DI REVERSIBILITÀ, ARRIVA LA DOMANDA PRECOMPILATA: ECCO COSA CAMBIA

Tra i vari processi di automazione e semplificazione legati al PNRR, c’è n’è una che riguarda la pensione di reversibilità, che adesso diventa precompilata.

La domanda di reversibilità precompilata si genera automaticamente sull’area MyINPS del potenziale destinatario nel caso in cui si verifica il decesso di un pensionato, include anche la domanda per i ratei maturati e non riscossi e tutto ciò sarà segnalato al beneficiario anche tramite un SMS. Ma per far sì che questo accada, è necessario che ci siano alcune condizioni:

1. che il richiedente e il pensionato deceduto abbiano codici fiscali di entrambi, siano corretti e validati dal fisco;

2. che entrambi siano residenti in Italia;

3. che il pensionato deceduto fosse titolare di pensione di vecchiaia, inabilità o invalidità ordinaria;

4. che il beneficiario della reversibilità sia soltanto il coniuge sopravvissuto e che non abbia un’altra pensione che non sia indennizzo commercianti, l’invalidità civile o gli assegni straordinari;

ASCOLTA IL PODCAST!

È quanto riporta il messaggio INPS che di fatto conclude la fase sperimentale di questa procedura e amplia la liquidazione automatica a tutte le sedi territoriali. Questa semplificazione si è potuta ottenere tramite un ridisegno completo della domanda in se che adesso, tramite l’incrocio della banche dati, può acquisire la maggior parte dei dati in maniera autonoma.

GUARDA IL VIDEO!