PESCA ILLEGALE: LE NUOVE MISURE TECNICHE DEL MIPAAF

PESCA ILLEGALE: LE NUOVE MISURE TECNICHE DEL MIPAAF

PESCA ILLEGALE: LE NUOVE MISURE TECNICHE DEL MIPAAF

Dopo che alcuni giorni fa l’Emilia-Romagna è stata costretta a dichiarare una nuova area di tutela biologica da ben 67 mila metri quadrati a causa di numerosi prelievi impropri della rinomata “vongola di Goro”, adesso si pensa addirittura all’emanazione di un decreto finalizzato a combattere la pesca illegale, soprattutto quella che rischia di mettere a repentaglio le specie di cetacei e mammiferi marini.

Le nuove misure tecniche riguardanti la pesca, emanate dal sottosegretario Mipaaf, Francesco Battistoni, hanno l’obiettivo di tutelare la risorsa ittica e i pescatori che, onestamente, svolgono il loro lavoro e che, per fortuna, sono la maggioranza. Infatti, sono i primi ad essere danneggiati da coloro che, impropriamente, attraverso stratagemmi e l’uso di attrezzi illeciti, rovinano la risorsa ed alimentano il mercato del prodotto ittico non legale.

ASCOLTA IL PODCAST!

Il sottosegretario ricorda, inoltre, che per molti anni l’uso delle reti da posta derivanti illegali ha rappresentato una forte criticità per l’Italia, a tal punto da aprire una procedura d’infrazione nei confronti dello Stato che si è chiusa positivamente nel 2014, dopo molti anni di prevenzione e contrasto. Battistoni aggiunge, infine, che ad oggi è necessario innovare le misure e le tecniche per prevenire, scoraggiare ed eliminare la pesca illegale, al fine di fornire alle Capitanerie di porto gli strumenti di contrasto più innovativi ed efficaci.

GUARDA IL VIDEO!