Piattaforma SIISL: Come funziona quando INPS accoglie la domanda

Una volta che INPS accoglie la domanda di Supporto Formazione e Lavoro bisogna accedere alla Piattaforma SIISL: ecco come funziona.

Piattaforma SIISL come funziona

Piattaforma SIISL come funziona

Una volta che INPS accoglie la domanda di Supporto Formazione e Lavoro bisogna accedere alla Piattaforma SIISL: ecco come funziona.

Il SIISL, Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa, è una piattaforma digitale dedicata ai beneficiari dell’Assegno di Inclusione e del Supporto Formazione e Lavoro. Creata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e sotto il controllo di INPS. Si può accedere alla piattaforma SIISL dal sito ufficiale.I dati che i beneficiari inseriscono all’interno del SIISL sono utilizzati da vari enti e per motivazioni diverse.

ASCOLTA IL PODCAST!

Quali enti utilizzano la Piattaforma e perché

INPS verifica le informazioni relative ai dati anagrafici, titolo di soggiorno dei richiedenti, dati identificativi e dati di contatto. Ma anche le informazioni sugli esiti dei controlli per quelle domande accolte, sullo stato dei pagamenti del beneficio e sui provvedimenti di decadenza e revoca.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si occupa del monitoraggio e della valutazione del Supporto Formazione e Lavoro. 

L’ANPAL, invece, può accedere alle informazioni per tutte quelle funzioni relative alle politiche attive del lavoro e controlla il CV dei beneficiari. Inoltre, l’ANPAL verifica le informazioni relative alla DID e, se manca, avvisa l’interessato. Poi controlla se il beneficiario ha stipulato un patto di servizio. 

Il Ministero dell’Istruzione verifica se i beneficiari tra i 18 e i 29 anni abbiano concluso l’obbligo scolastico. In caso negativo, si occupa anche di controllare se la persona stia attualmente frequentando un corso di studio valido ai fini dell’obbligo scolastico.

Il Ministero dell’università e della Ricerca, invece, dovrà identificare se il beneficiario frequenti o meno un corso di studi universitario.

Come funziona la Piattaforma SIISL

Quando la domanda per il Supporto Formazione e Lavoro risulterà accolta, il beneficiario dovrà accedere alla Piattaforma per compilare il proprio CV. Cominciando dai dati anagrafici, per la maggior parte precompilati. Dovrà aggiungere, poi, i vari titoli. Ad esempio, quelli scolastici, di formazione, le lingue straniere, le competenze informatiche, le patenti o altre certificazioni che si possiedono. Senza dimenticare le eventuali esperienze lavorative pregresse.

A questo punto si passa alla sottoscrizione del patto di attivazione digitale. Nel patto si dovranno fornire le informazioni per la presa in carico, scegliere almeno tre agenzie per il lavoro e selezionare il centro per l’impiego più vicino al proprio domicilio per la convocazione. Inoltre, durante la sottoscrizione, il beneficiario dovrà compilare la DID, la Dichiarazione di Immediata Disponibilità allo svolgimento di un’attività lavorativa.

Successivamente, durante la convocazione presso il centro per l’impiego, il beneficiario dovrà stipulare il patto di servizio personalizzato. In questo modo, conferma di essersi rivolto ad almeno tre agenzie per il lavoro. Nei casi in cui il beneficiario abbia già un patto di servizio personalizzato attivo, questo sarà solamente aggiornato.  

In ultimo, dopo aver concluso la sottoscrizione del patto di attivazione digitale, il beneficiario potrà inserire le sue preferenze in merito alle attività lavorative presenti. E proprio attraverso la piattaforma SIISL si riceveranno offerte di lavoro, servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro. Oppure essere inseriti in progetti di formazione. Inoltre, dalla piattaforma stessa è possibile comunicare a quali progetti si vuole partecipare.

GUARDA IL VIDEO!