Prestazioni pensionistiche 2022: I dati dell’osservatorio INPS

Secondo i dati emersi dall’osservatorio INPS, sono più di 22 milioni e mezzo le prestazioni pensionistiche erogate fino al 31 dicembre 2022. Per un totale di oltre 320 milioni di euro.

Prestazioni pensionistiche 2022

Prestazioni pensionistiche 2022

Secondo i dati emersi dall’osservatorio INPS, sono più di 22 milioni e mezzo le prestazioni pensionistiche erogate fino al 31 dicembre 2022. Per un totale di oltre 320 milioni di euro.

INPS ha pubblicato l’osservatorio con i dati sulle “Prestazioni pensionistiche e beneficiari del sistema pensionistico italiano” al 31 dicembre 2022. In totale, si contano 16.131.414 beneficiari di prestazioni pensionistiche, lo 0,2% in più rispetto al 2021. Nello specifico, il 68% riceve una sola prestazione, il 24,2% due prestazioni, il 6,6% ne riceve tre e l’1,2% quattro o più.

https://open.spotify.com/episode/1OuZmgjJVeH0Dxl0HeIl55
ASCOLTA IL PODCAST!

Nonostante il 52% dei beneficiari è rappresentato da donne, gli uomini percepiscono un reddito pensionistico più alto. Infatti, l’importo medio dei redditi delle donne è di 16.991 euro, mentre quello degli uomini è di 23.167. Per quanto riguarda l’età, gli ultraottantenni rappresentano la classe più numerosa, sia per le donne che per gli uomini. L’importo medio più alto, invece, si registra nella fascia d’età che va dai 65 ai 69 anni. 

Successivamente, l’osservatorio evidenzia che sia il numero più alto di pensioni e pensionati sia gli importi medi più alti si registrano al Nord. Anche il reddito pro capite con la media più alta si rileva al Nord, seguito dal Centro. Mentre, nel Sud Italia si registrano valori al di sotto della media nazionale. In ultimo, INPS riporta la spesa pensionistica italiana nel 2022. In particolare, poco meno del 51% è distribuita nelle regioni del Nord. Il 28% al Sud e nelle Isole e il 21% nelle regioni del Centro.

GUARDA IL VIDEO!