Olio extravergine di oliva: In Italia si rischia di rimanere senza

Le previsioni anticipano una scarsa produzione a causa del maltempo e l’Italia rischia di rimanere senza olio.

produzione olio italia

Produzione olio in Italia

Le previsioni anticipano una scarsa produzione a causa del maltempo e l’Italia rischia di rimanere senza olio.

La produzione di olio extravergine di oliva in Italia sta vivendo un periodo di crisi senza precedenti. E non solo nel nostro Paese, ma anche in Spagna, principale produttore mondiale.

ASCOLTA IL PODCAST!

Già l’anno scorso si parlava delle gravi difficoltà che stava vivendo il settore olivicolo oleario. Ma adesso l’Assitol, Associazione Italiana dell’Industria olearia, lancia l’allarme perché c’è il rischio di rimanere senza olio in tutta Italia. Infatti, tra siccità e le ultime violente condizioni meteorologiche, la produzione della materia prima è diminuita del 30%. E lo stesso sta succedendo in Spagna, dove si prevede una produzione di solo 700 mila tonnellate.

Di conseguenza, la scarsa disponibilità di olio sta causando un rialzo improvviso dei costi della materia prima. A cui si aggiungono anche i rincari sul confezionamento e quelli energetici. Inoltre, questa panoramica non sembra limitarsi solo alla campagna 2023, ma anche a quelle successive. Proprio a causa della siccità che sembra voler perdurare in tutte le zone del Mediterraneo.

Tuttavia, nonostante la disponibilità di olio sia limitata, non si fermano le vendite promozionali della Grande Distribuzione Organizzata che mettono ancora di più a rischio le scorte a disposizione. A tal proposito, Assitol chiede di non ricorrere al sottocosto in modo da evitare l’esaurimento anticipato dell’olio extravergine di oliva.

A causa della scarsità di olio, le aziende temono di non riuscire a garantire ai consumatori i loro prodotti nei prossimi mesi. In un quadro così difficile, la costante spinta promozionale potrebbe addirittura anticipare l’esaurimento dei già scarsi quantitativi di olio a disposizione”. [Fonte: Assitol]

GUARDA IL VIDEO!