RdC gennaio-marzo 2023: I dati dell’osservatorio INPS

Da gennaio a marzo 2023, un quarto delle richieste in meno rispetto ad un anno fa di RdC e PdC.

rdc gennaio marzo 2023

RdC gennaio-marzo 2023

Da gennaio a marzo 2023, un quarto delle richieste in meno rispetto ad un anno fa di RdC e PdC.

Gli ultimi dati raccolti da INPS sulla misura del Reddito e della Pensione di Cittadinanza fanno riferimento ai primi tre mesi del 2023. In totale, i nuclei che hanno fatto domanda di Reddito e Pensione di Cittadinanza sono 299.467. INPS segnala che, rispetto allo stesso periodo del 2022, questo dato registra una diminuzione del 25%.

https://open.spotify.com/episode/3Ew5WsVRCBqr4im4euN8xy?si=r0k1CjNpTMa5AjYN5DfExA
ASCOLTA IL PODCAST!

I dati INPS su RdC da gennaio a marzo 2023

Per quanto riguarda i nuclei percettori di almeno una mensilità di Reddito e Pensione di Cittadinanza, nei primi tre mesi del 2023, sono 1.238.019. Si tratta di 2.643.516 di persone coinvolte e l’importo medio mensile erogato a livello nazionale è pari a 569,55 euro. Inoltre, l’Istituto segnala che, da gennaio a marzo 2023, la misura è revocata a 27.395 nuclei. Le decadenze, invece, sono 110.889.

Passando ai dati relativi al solo mese di marzo 2023, l’Istituto conta in totale 1.005.654 nuclei beneficiari. Nello specifico, 902.246 nuclei beneficiari di Reddito di Cittadinanza e 103.408 nuclei di Pensione di Cittadinanza. I nuclei con minori sono 310 mila, mentre quelli che hanno al loro interno persone con disabilità sono poco meno di 200 mila. In merito al numero dei componenti, INPS evidenzia che, a marzo 2023, i nuclei monocomponenti sono complessivamente 458 mila (368 mila per RdC e 90 mila per PdC). L’importo medio erogato di marzo è di 572 euro (604 euro per RdC e 290 euro per PdC). 

Infine, l’osservatorio rileva che la maggior parte dei nuclei percettori di RdC sono al Sud e nelle Isole. A seguire al Centro e per finire nelle regioni del Nord. La regione con il maggior numero di nuclei percettori di RdC/PdC è la Campania, segue la Sicilia, il Lazio e la Puglia.

GUARDA IL VIDEO!