Reddito energetico 2024 in Gazzetta Ufficiale: Ecco i requisiti

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sul reddito energetico 2024 con tutte le istruzioni. L’agevolazione è destinata alle famiglie con specifici requisiti per l’installazione di pannelli fotovoltaici.

Reddito energetico 2024

Reddito energetico 2024

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sul reddito energetico 2024 con tutte le istruzioni. L’agevolazione è destinata alle famiglie con specifici requisiti per l’installazione di pannelli fotovoltaici.

Lo scorso agosto il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica aveva annunciato la realizzazione del Fondo nazionale reddito energetico. Con la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, diventano disponibili i requisiti per accedervi e le modalità di presentazione della domanda

Requisiti per ricevere il reddito energetico 2024

Possono beneficiare dell’incentivo quelle famiglie con ISEE inferiore a 15 mila euro. Oppure, in alternativa, le famiglie con ISEE inferiore a 30 mila euro, ma solo se ci sono almeno 4 figli a carico. In sostanza, il reddito energetico agevola l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’autoconsumo. I pannelli devono essere collegati alle utenze intestate al beneficiario o ad un altro membro del nucleo familiare. E attenzione, perché anche l’unità immobiliare in cui si installano gli impianti deve essere di residenza anagrafica del nucleo familiare.

I nuovi pannelli dovranno prevedere una potenza nominale tra 2 e 6 kW ed essere realizzati esclusivamente da imprese abilitate. I costi ammissibili sono riconosciuti direttamente al soggetto realizzatore da parte del Gestore dei servizi energetici entro limiti massimi stabiliti. Limiti fissati a 2.000 euro come quota fissa e 1.500 euro/kWe come quota variabile.

Quando presentare la domanda

La misura prenderà il via dal 2024. Perciò, i bandi per la presentazione della domanda saranno pubblicati sul sito del Gestore dei Servizi Energetici entro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto. Successivamente, questo stesso ente metterà a disposizione un’apposita piattaforma per l’invio delle domande.

Inoltre, è bene precisare che, in presenza dei requisiti, le domande saranno accolte e finanziate secondo l’ordine di presentazione e fino al termine delle risorse a disposizione. In ultimo, ogni beneficiario può presentare una sola domanda per nucleo familiare. Poi, requisiti permettendo, ricevere l’agevolazione una sola volta.