Retribuzione Agricoli 2023: Aggiornati gli importi

Aggiornata la retribuzione media giornaliera 2023 per i lavoratori agricoli. A comunicarle il Ministero del Lavoro con il decreto n. 532 del 21 giugno.

Retribuzione Agricoli 2023

Retribuzione Agricoli 2023

Aggiornata la retribuzione media giornaliera 2023 per i lavoratori agricoli. A comunicarle il Ministero del Lavoro con il decreto n. 532 del 21 giugno.

Il Ministero del Lavoro ha fissato la retribuzione media giornaliera per il 2023 dei lavoratori agricoli, stilando una tabella con gli importi per ogni singola provincia italiana. La tabella è anche suddivisa per categoria di lavoratori. Sono inclusi gli Operati a Tempo Determinato (OTD) e gli Operati a Tempo Indeterminato (OTI) comuni, qualificati, qualificati super, specializzati e specializzati super.

ASCOLTA IL PODCAST!

Il decreto specifica anche che le retribuzioni medie giornaliere servono per il calcolo di contributi e prestazioni previdenziali 2023. Ad esempio, i contributi di maternità, i contributi IVS e l’assicurazione INAIL.

Inoltre, nel decreto si determina il valore del reddito medio convenzionale. Per il 2023 è fissato a 61,98 euro, un piccolo aumento rispetto ai 60,26 euro del 2022. È indirizzato a tutti i lavoratori iscritti alla gestione dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni.

In ultimo, il Ministero specifica che se i mezzadri e i coloni, per il 2023, scelgono di iscriversi all’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti dei lavoratori dipendenti, avranno un reddito medio uguale alla categoria dei salariati fissi. Gli importi sono presenti sempre nella tabella e cambiano in base alla provincia in cui si risiede.

GUARDA IL VIDEO!