Ricarica Carta “Dedicata a Te”: Al via dal 15 dicembre con una novità

In arrivo la ricarica del bonus benzina sulla Carta “Dedicata a Te”. Ma anche la possibilità di recuperare le card non assegnate, per un totale di 460 euro circa. 

Ricarica Carta "Dedicata a Te"

Ricarica Carta "Dedicata a Te"

In arrivo la ricarica del bonus benzina sulla Carta “Dedicata a Te”. Ma anche la possibilità di recuperare le card non assegnate, per un totale di 460 euro circa. 

Dopo tanta attesa arriva finalmente il decreto del Ministero dell’Agricoltura con tutte le novità sulla Carta Spesa. Innanzitutto, è confermata la ricarica della carta “Dedicata a Te” per il celebre bonus benzina, di cui si parlava a settembre. L’importo sarà di 77,20 euro e sarà caricato direttamente sulle card già attive e già in possesso delle famiglie che hanno ottenuto questa carta da luglio. Con questa somma sarà possibile acquistare anche carburante o, in alternativa, abbonamenti del trasporto pubblico locale. In aggiunta alla già celebre lista di prodotti alimentari di prima necessità. La data di queste ricariche è prevista a partire dal 15 dicembre.

Ma attenzione. È importante ricordare che al momento non esiste un modo da casa per controllare il saldo residuo sulla card. Per farlo bisognerà recarsi direttamente agli ATM di Postamat. In ogni caso, tutto l’importo della carta “Dedicata a Te” dovrà essere utilizzato entro il 15 marzo 2024.

Recupero delle Carte “Dedicata a Te” non utilizzate con la ricarica

Nel decreto c’è anche un’altra novità che riguarda le carte rimaste inutilizzate. Infatti, per l’assegnazione e la consegna delle card ci è voluto più tempo del previsto. Con la conseguenza che molte famiglie, pur risultando “vincitrici” della carta, non sono riuscite a ritirare o ad attivare la carta in tempo, cioè entro lo scorso 15 settembre. E proprio per queste famiglie il decreto stabilisce la possibilità di ottenere comunque la carta. Però, non si tratta di una nuova assegnazione perché la carta spetta alle famiglie che erano già selezionate nei vecchi elenchi.

In questo caso, la card sarà comprensiva sia della somma originaria di 382,50 euro sia della ricarica di 77,20 euro. Potrà essere utilizzata sempre per acquistare i beni alimentari di prima necessità, carburante o abbonamenti del trasporto pubblico locale. Tuttavia, non è ancora chiaro se bisognerà attendere una nuova comunicazione per il ritiro della card oppure se si procederà in modo diverso. L’attivazione della card, cioè il suo primo utilizzo, deve essere effettuata entro il 31 gennaio 2024 e le somme devono essere spese interamente entro il 15 marzo 2024.