ROTTAMAZIONE-TER E SALDO E STRALCIO: SI AVVICINA LA SCADENZA

ROTTAMAZIONE-TER E SALDO E STRALCIO: SI AVVICINA LA SCADENZA

ROTTAMAZIONE-TER E SALDO E STRALCIO: SI AVVICINA LA SCADENZA

Ancora poche settimane di tempo per i contribuenti che devono provvedere al versamento delle rate di Rottamazione-ter e Saldo e Stralcio scadute nel 2021, se vogliono mantenere i benefici della definizione agevolata. Infatti, come stabilito dal decreto sostegni-ter, che di fatto, ha riprogrammato il calendario fiscale di quest’anno, si avvicina la scadenza del 31 luglio per le rate del 2021, mentre per quelle del 2022, il termine è fissato al prossimo 30 novembre.

Il termine è, appunto, fissato al 31 luglio, ma considerando che cade di domenica e considerando anche i consueti 5 giorni di tolleranza riconosciuti, ci sarà tempo fino all’8 agosto. A questo punto, però, è importate tenere a mente che l’eventuale versamento oltre i termini previsti o il versamento di importi parziali, comporta la decadenza dalla misura agevolativa e i pagamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute. Il pagamento delle rate in scadenza nel 2021  può essere effettuato tramite i bollettini contenuti nella “Comunicazione delle somme dovute”, già in possesso del contribuente.

ASCOLTA IL PODCAST!

In ogni caso, è possibile pagare tramite la propria banca; gli sportelli bancomat (ATM) abilitati ai servizi di pagamento Cbill; internet banking; gli Uffici postali; nei tabaccai aderenti a Banca 5 Spa; tramite i circuiti Sisal e Lottomatica; direttamente sul portale online dell’Agenzia delle Entrate, oppure ancora utilizzando l’App Equiclick  sulla piattaforma PagoPa. Inoltre, c’è la possibilità di pagare direttamente allo sportello, ma in questo caso bisognerà prenotare l’appuntamento sul sito, nella sezione “Trova lo sportello e prenota”.  

Se, per qualsiasi motivo, non si è più in possesso della “Comunicazione delle somme dovute”, inviata nel 2019 dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione, è possibile richiederne una copia direttamente sul sito. Non c’è bisogno di inserire pin o password, basterà cercare sul sito le pagine relative ai provvedimenti di rottamazione ter e saldo e stralcio. Successivamente, i bollettini verranno inviati all’email del richiedente. Chi, invece, possiede già le credenziali di accesso per l’area riservata del sito, quindi spid, carta di identità elettronica, carta nazionale dei servizi, potrà scaricare direttamente il documento e contestualmente procedere al pagamento.

GUARDA IL VIDEO!