SCONTRINO ELETTRONICO E LA LOTTERIA SCONTRINI: RINVIO AL 2021

SCONTRINO ELETTRONICO E LA LOTTERIA SCONTRINI: RINVIO AL 2021

SLITTANO AL 2021 LO SCONTRINO ELETTRONICO E LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Cambiano con il decreto di Rilancio i termini per l’adeguamento allo scontrino elettronico e la lotteria degli scontrini.

Inizialmente era stato previsto che, entro il primo luglio 2020, tutti gli esercenti avrebbero dovuto essere in possesso di un registratore telematico e si sarebbero dovuti occupare della trasmissione dei corrispettivi giornalieri.

Tale obbligo era entrato in vigore già da gennaio di quest’anno ed era stato stabilito contestualmente un periodo di transizione, corrispondente a sei mesi, per permettere a tutti di adeguarsi alla normativa senza il rischio di incorrere in sanzioni. Il decreto Rilancio sembra però cambiare nuovamente i termini.

Infatti, il cosiddetto decreto Rilancio (non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale) ha intenzione di estendere fino al primo gennaio 2021 il termine di adeguamento al nuovo regime.

Gli esercenti quindi, avranno tempo fino a questo nuovo termine, per mettersi in regola con l’acquisto del registratore telematico necessario per emettere gli scontrini elettronici.

I corrispettivi, invece, potranno essere trasmessi ancora con cadenza mensile.

Resta comunque l’obbligo di memorizzazione giornaliera e i termini di liquidazione IVA. Inoltre viene rinviata al 2021 anche la lotteria degli scontrini, che ricordiamo, garantirà premi in denaro da 10.000 euro a 100.000 euro.

Lascia un commento