Simulatore Pensami INPS: Rilasciata la versione aggiornata

INPS ha rilasciato la versione aggiornata di “Pensami”, il simulatore che calcola quando si potrà accedere alla pensione. 

Simulatore Pensami INPS

Simulatore Pensami INPS

INPS ha rilasciato la versione aggiornata di “Pensami”, il simulatore che calcola quando si potrà accedere alla pensione. 

Il servizio “Pensami” permette di simulare le informazioni riguardanti le pensioni a cui si può accedere sia nelle singole gestioni previdenziali sia cumulando l’intera contribuzione. Ma non mostra quali saranno gli importi della prestazione. Per utilizzare il servizio basta inserire alcuni dati anagrafici e quelli relativi alla contribuzione. Infatti, non è necessario dover accedere necessariamente al proprio profilo My INPS.

https://open.spotify.com/episode/0GGqnbTjwrkaE6iDaGDXHS

Ora, con il messaggio n. 4082 del 17 novembre, INPS comunica di aver rilasciato una nuova versione del simulatore “Pensami”, aggiornata di tutte le principali novità in materia pensionistica. Come prima cosa, l’Istituto ha inserito nel simulatore le pensioni “Anticipata flessibile” e “Opzione donna – legge di bilancio 2023”. Nello specifico, ha creato una parte informativa per facilitare la comprensione di entrambe le tipologie di pensioni. Per farlo, INPS ha realizzato due nuove funzioni: “Scopri cosa dice il consulente” e “Approfondisci”. L’Istituto ha creato anche un’altra funzione, chiamata “Salva risultati”, per far in modo che l’utente possa scaricare in formato PDF il risultato della simulazione. 

Ma le novità non finiscono qui. Oltre ad aggiornare il sito web, INPS ha aggiunto queste nuove funzioni di “Pensami” anche sulla propria App “INPS mobile”. In ultimo, per usare il simulatore, basterà andare sul sito dell’Istituto e cliccare su “Pensione e previdenza”. Poi “Esplora pensione e previdenza”, “Strumenti – Vedi tutti” e “Pensami – Simulatore scenari pensionistici”. Mentre, per usare il simulatore sull’App, dalla home page bisognerà cliccare su “Servizi” e poi direttamente su “Pensami”.